Udinese-Juventus, l’analisi del giorno dopo

Un pareggio che in realtà profuma di sconfitta, la Juventus incamera un ulteriore risultato utile evitando la disfatta esterna sul campo dell’Udinese, abile a creare non pochi grattacapi alla retroguardia difensiva bianconera. Tra le tante note dolenti evidenziate nella giornata di ieri, da citare a più riprese è il ritorno di quella superficialità nell’organizzazione delle manovre offensive, coadiuvate da un approccio alla contesa tutt’altro che ottimale. Sottovalutare le potenzialità di un organico nettamente rivitalizzato al momento dell’arrivo di Delneri, rappresenta la chiave in grado di riassumere ottimamente la performance trasmessa sul rettangolo di gioco della “Dacia Arena“, motivo cardine delle principali problematiche sviluppatesi da qui ad inizio stagione calcistica. Testa ora al Milan, ennesima prova determinante in ottica conseguimento del sesto tricolore consecutivo, col vantaggio di avere a proprio favore un pubblico di casa caloroso all’interno della blindata struttura dello Juventus Stadium, arena da sempre inespugnabile per le innumerevoli avversarie giunte nel capoluogo piemontese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.