Ascoli-Venezia, le pagelle dei Leoni

Tradisce il pacchetto arretrato (Audero su tutti), brilla uno straripante Marsura: dopo il pareggio di Ascoli, il Venezia deve ripartire da lui

AUDERO 4,5: Ottimo sull’incornata di Carpani in avvio di gara, si compromette con una ripresa da incubo: poteva fare meglio sul primo gol ascolano, il terzo invece è proprio un regalo. Finora aveva sempre fatto bene: questi errori possono fare esperienza.

BRUSCAGIN 6: Non sfigura. Al rientro dall’infortunio e all’interno di una partita abbastanza sciagurata per la retroguardia lagunare, può andare bene così (dal 63′ GEIJO 6,5: Il mister lo getta nella mischia per trovare il gol del pareggio, detto fatto).

MODOLO 5,5: Pochi errori specifici, ma più nervoso e insicuro rispetto alle precedenti uscite.

ANDELKOVIC 5: Sulla sua valutazione pesa la mancata marcatura su Favilli in occasione del 2-1. Un passo indietro rispetto all’ottima prestazione offerta contro il Carpi.

ZAMPANO 6,5: Disegna l’assist per il gol di Zigoni e rimane costantemente una minaccia per la difesa bianconera. Moto perpetuo sulla destra.

PINATO 5,5: Si limita al compitino, mancando un po’ in fase di interdizione. L’Ascoli tiene il baricentro alto per buona parte del match senza trovare troppa resistenza in mediana (dal 76′ SUCIU 6: entra quando ormai gli altri hanno le pile scariche, tiene unita la squadra come gli chiede Inzaghi).

BENTIVOGLIO 6,5: Solito orologio svizzero, le migliori occasioni arancioneroverdi passano sempre dai suoi piedi. E la rete del 3-3 è quasi più sua che di Geijo.

FALZERANO 6,5: Sempre in movimento, non riesce a essere incisivo negli ultimi venti metri ma propizia due gol ed è tra gli ultimi a mollare.

GAROFALO 6: Parte bene, accompagnando con costanza l’azione sulla sinistra e proponendo cross pericolosi come sa fare. Si spegne alla distanza, ancora alla ricerca della condizione ottimale.

MARSURA 7,5: Il numero 17 è in forma strepitosa: crea una mole impressionante di palle gol, va a segno per la seconda partita consecutiva, trascina questo Venezia. E solo il grande salvataggio di Padella gli nega la doppietta al 90′: sarebbe stata l’apoteosi.

ZIGONI 6,5: Conferma le sensazioni positive mostrate contro il Carpi, trovando il terzo centro in campionato e mandando spesso in affanno la retroguardia dell’Ascoli. L’ariete sta carburando (dall’85’ MOREO: s.v.).

ALL. INZAGHI 6,5: Il suo Venezia fa e disfa, sbandando a tratti come già successo a Terni. Ma rimane sempre dentro il match, dimostra di sapersela giocare anche a ritmi altissimi e sale a 14 punti. A 15 c’è la coppia di testa Palermo-Frosinone: difficile chiedere di più a una neopromossa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.