Fiorillo imbattuto, ma il Pescara non segna: la Virtus Entella impone lo 0-0 al Delfino!

Virtus Entella per il secondo successo consecutivo, Pescara per restare pienamente in scia alla zona playoff. Match tutto da seguire in quel di Chiavari, dove liguri e abruzzesi non si risparmieranno per arrivare ai tre punti. Qualche defezione da una parte e dall’altra, ma la qualità non manca certamente in campo.

Primo tempo

Ci prova subito la squadra di casa con un mancino di Aramu dai 20 metri, respinta sicura di Fiorillo. Molto bene i liguri in avvio, poi il Delfino prova a salire senza incidere a sufficienza. Al 12′ Yamga prova a pescare i compagni in area, ma Pettinari e Mancuso non ci arrivano. Ardizzone si fa vedere con un tiro dalla distanza, in posizione defilata, ma la palla è alta.

Poco dopo è Acampora a cercare il mancino dal limite, sfiorando il palo. Dall’altra parte, al 23′, Brugman conclude da buona posizione, ma una deviazione agevola l’intervento di Iacobucci. Il capitano del Pescara prova a sorprendere gli avversari con una punizione dal limite al 28′, ma la sfera sfiora la traversa e va sul fondo. Al 34′ è decisivo Fiorillo per disinnescare un ottimo tiro al volo dal limite di Crimi, corner.

Mazzotta cerca l’imbucata per Pettinari al 38′, il colpo di testa dell’ex Latina si perde di poco a lato. Al 41′ Yamga cerca il palo opposto dall’interno dell’area, ma un difensore devia in angolo. Poco dopo, Carraro viene servito di prima da un compagno e cerca il mancino a girare da fuori, sfera alta di un nulla. La frazione si chiude a reti inviolate, con due squadre molto propositive. Si confermano le difficoltà realizzative del Pescara nei primi tempi.

Secondo tempo

Come in apertura di match, parte meglio la squadra di Aglietti con un calcio di punizione ben indirizzato di Aramu parato da un attento Fiorillo. Al 55′ il Delfino si affaccia in avanti con un buon pallone di Carraro per l’inserimento di Yamga che sfiora di testa senza trovare la porta. Al 59′ Crimi ruba palla al limite a Carraro, ma Fiorillo esce e fa suo il pallone.

Ancora Aramu insidioso con un gran tiro dal limite, ma Fiorillo si conferma in stato di grazia e non si fa sorprendere. Insistono i locali con Aliji che si propone da fuori e conclude, Balzano si oppone in corner. I biancazzurri ospitisi propongono con Yamga che si inserisce in area ma inciampa sul pallone e non riesce a concludere. Dall’altra parte, punizione di Aramu dalla lunga distanza e palla sul fondo dopo aver toccato la trasversale.

All’82’ è La Mantia a sfiorare il gol con un tiro al volo che esce di poco sul fondo. Valzania cerca di svegliare i suoi con una conclusione respinta in angolo da un difensore. In pieno recupero, Bunino termina a terra dopo un contatto con un avversario in piena area, ma per il direttore di gara non c’è il penalty! Termina a reti bianche, ma il Pescara deve ringraziare Vincenzo Fiorillo per aver evitato il peggio in più occasioni. Per l’Entella è un buon pareggio, che conferma la positiva prestazione di Terni.

Tabellino

VIRTUS ENTELLA (3-5-2): Iacobucci; Benedetti, Cremonesi, De Santis; Aliji, Crimi, Acampora (85′ Di Paola), Ardizzone (66′ Eramo), Belli; La Mantia, Aramu (73′ De Luca). A disposizione: Paroni, Massolo, Icardi, Gatto, Llullaku, Petrovic, Currarino, Nikic, Brivio. Allenatore: Aglietti

PESCARA (4-3-3): Fiorillo; Balzano, Perrotta, Campagnaro, Mazzotta; Valzania, Carraro, Brugman; Yamga, Pettinari (79′ Bunino), Mancuso (60′ Baez). A disposizione: Savelloni, Crescenzi, Elizalde, Cocco, Fiamozzi, Machin, Gravillon, Capone, Proietti, Coulibaly, Baez. Allenatore: Zeman

Arbitro: Antonio Rapuano (Rimini)
Marcatori:
Ammoniti: 14′ Ardizzone (V), 20′ Perrotta (P), 52′ Acampora (V), 62′ Valzania (P), 74′ Brugman (P)
Espulsi: –
Recupero: 0′ pt; 4′ st

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.