Palermo, meno dieci giorni al ritiro. Ma il futuro è ancora incerto

Inizia il 14 luglio a Sappada la nuova stagione rosanero. Dopo la notte da incubo a Frosinone, il Palermo riparte dalle macerie di una stagione fallimentare e chiusa fra le polemiche per un verdetto che la piazza non ha ancora metabolizzato. E non pare che il prossimo campionato possa riservare molte soddisfazioni ai tifosi palermitani, data la totale assenza di programmazione.

Obbiettivo vendere

Meglio, il programma c’è ed è quello di vendere il più possibile per incassare somme necessarie a migliorare il bilancio del club, perennemente al vaglio dell’Autorità giudiziaria e forse a breve pure di quella sportiva. Zamparini continua a rilasciare le sue deliranti dichiarazioni alla stampa, gridando ai quattro venti la sua indignazione per le indagini in corso e preannunciando una cessione della società che non arriva mai. Nel frattempo, hanno già salutato la compagnia il terzo portiere Maniero, Morganella (a scadenza di contratto), Rolando e Dawidowicz per fine prestito e mancato riscatto. Inoltre, sono vicini al trasferimento Jajalo, Rispoli, Alesaami, Nestorovski, La Gumina e Coronado…Posavec è richiesto da Padova e Hajduk Spalato, anche se oggi il patron ha detto che lo vede titolare per il prossimo anno. Per la gioia di tutti gli appassionati…

Sul fronte tecnico, le certezze sono ancora meno. Da tempo sono dati per certi i ritorni di Tedino in panchina e Foschi dietro la scrivania. Tuttavia, non c’è stato alcun annuncio ufficiale e lo stesso d.s. romagnolo ha precisato di non aver firmato nulla e che per ora sta dando una mano al Palermo perchè si annoia “a non far nulla tutto il giorno”.  Fatti alla mano, sono ancora in carica Stellone e Valoti, in quanto nessuno dei due è stato destituito dal rispettivo incarico.

Sul fronte entrate, nemmeno l’ombra di un acquisto. Tornano alla base Bentivegna, Pirrello, Embalo e Setola (preso lo scorso gennaio ma lasciato al Cesena). Inoltre, saranno promossi molti giovani dell’ottima Primavera di Scurto. Per il resto, nessuna novità. Si è parlato di Migliore, Asensio e Renzetti ma senza troppa convinzione. Tutto ciò, al netto delle vicende giudiziarie che potrebbero dare altri scossoni. Insomma, quest’estate in casa rosanero si naviga a vista…

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.