Pisa-Carpi 0-0: le dichiarazioni dei protagonisti

Ecco le prime dichiarazioni rilasciate dai protagonisti in sala stampa nel post-partita di Pisa-Carpi finita 0-0 e valida per la 28° giornata di Serie B. Con questo pareggio il Carpi sale a 37 punti ed il Pisa a 32.

Samir Ujkani ( Portiere Pisa): ” E’ un risultato giusto vista la forza dell’avversario. Abbiamo affrontato un grande Carpi, che aveva voglia di riscattarsi, nel primo tempo non abbiamo giocato bene e abbiamo sofferto, nella ripresa invece siamo riusciti ad imporre il nostro ritmo. Noi ce la possiamo giocare con tutti, abbiamo messo personalità in campo e questo è un ottimo segnale. I rinforzi del mercato ci stanno dando una grossa mano, con questa rosa siamo compatti e possiamo dire la nostra “.

Gennaro Gattuso (Allenatore Pisa): ” Inizialmente ero molto preoccupato perché ho visto un Carpi che è sceso in campo con la voglia di fare risultato a tutti costi mentre noi eravamo come col freno a mano tirato. Il primo tempo non mi è piaciuto. Vedere il Carpi esultare a fine partita per un pareggio mi fa contento perché capisco che ora tutti ci temono e questo è un bene, abbiamo giocato male nella prima frazione abbassandoci troppo e dando troppo campo a loro, è andata bene che non l’hanno sfruttato. Posso dire di essere contento per il pareggio, mossa dopo mossa dobbiamo avvicinarci al nostro obiettivo. ”

Fabrizio Castori ( Allenatore Carpi): ” Non c’è stato un vincitore ed è un pareggio che alla fine può essere giusto, l’ unico rammarico è di non aver sfruttato la supremazia del primo tempo, ma va bene così. Non venivamo da un buon momento a differenza del Pisa,  dovevamo restare con i piedi per terra e non accaparrare scuse, la Serie B è un campionato pieno di incertezze, oggi possiamo essere ai play-off e domani ai play-out. Lavoriamo sodo e non avremo rimpianti. ”

Fabrizio Poli ( Difensore Carpi): ” Una partita equilibrata in cui forse abbiamo osato di più nel primo tempo che nel secondo, un punto tutto sommato giusto ed anche importante per noi che non siamo nel nostro momento migliore. Dobbiamo continuare a lavorare, visto il momento difficile questo punto ci da una nuova iniezione di fiducia. Dobbiamo credere in noi stessi perchè le cose le sappiamo fare ed il gruppo è sempre unito ed è in questi periodi di difficoltà che si deve vedere. Noi stiamo lavorando per ritrovare l’unità che c’è nello spogliatoio ma che poi sembra mancare quando scendiamo in campo. Dobbiamo risolvere questo aspetto e dice bene il mister ponendo l’attenzione a gara per gara. “

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.