Il miglior Pisa della stagione nei primi 45′, ma contro l’Entella è solo 1-1

Partita intensa e vibrante all’Arena Garibaldi, dove Pisa e Virtus Entella si sono sfidate nella 24^ giornata del campionato di Serie B, terza di ritorno.

La sfida è iniziata con l’inusuale protesta dei supporterà nerazzurri, che hanno abbandonato i due settori più caldi del tifo pisano – gradinata e Curva Nord – per manifestare contro la decisione di emanare 95 daspo a loro danno in seguito ai fatti di Empoli.

 

LA PARTITA. È il Pisa che fa la gara, imponendo agli ospiti un pressing a tutto campo che li costringe nella loro metà campo, limitando al massimo lo sviluppo delle trame di gioco nella zona centrale del campo, dove agiscono Troiano ed il duo offensivo Catellani – Caputo.

Masucci dopo dieci minuti ha sul destro la migliore occasione della prima frazione: la sua incursione in area di rigore termina con un tiro in diagonale che si perde a fil di palo, con Paroni battuto.

Ancora l’ex Entella cerca la via del gol dai 25 metri, ma la sua conclusione è deviata di poco a lato dalla gamba di Pellizzer.

Gli ospiti si vedono soltanto con una conclusione dal limite di Caputo, che però non spaventa Ujkani che controlla la sua corsa sul fondo.

Al 45‘ l’episodio più controverso della prima frazione, con Masucci lanciato a rete: l’attaccante nerazzurro viene steso da Pellizzer nei pressi della riga dell’area di rigore, ma per il direttore di gara si tratta di semplice punizione, e non ammonisce neanche il centrale biancoceleste.

 

Nel secondo tempo le squadre si presentano in campo con la sola novità di Crescenzi dentro per Del Fabro fra le fila nerazzurre, con i padroni di casa che insistono sulla catena di sinistra, dove hanno offerto un’ottima prestazione Mannini, Angiulli e Gatto.

Ma proprio quando l’Entella sembrava quasi accontentarsi del pareggio, Masucci perde una palla sanguinosa sulla metà campo, aprendo la strada alla ripartenza biancoceleste.

Troiano serve in profondità Caputo, che viene steso da Crescenzi giusto all’ingresso dell’area di rigore. Massima punizione e ammonizione per il centrale del Pisa: nelle proteste scoppiate a seguito della decisione Verna viene allontanato con il rosso diretto. Dal dischetto il centravanti ex Bari è freddo a spiazzare Ujkani: al 72′ Entella in vantaggio.

La reazione dei padroni di casa è rabbiosa, con Gattuso che mantiene in campo le tre punte: Masucci, Peralta e Cani.

E proprio da una combinazione fra questi due nasce il pareggio pisano: Cani riceve palla spalle alla porta, si gira e dal limite dell’area esplode il destro, che si impenna sulla gamba di Pellizzer e supera inesorabile Paroni.

È il 78‘, ed il Pisa cerca di vincerla: il cross di Mannini, due minuti dopo il pareggio, pesca puntuale in area il centravanti albanese, che chiama al miracolo Paroni.

Nei minuti finali poi saltano gli schemi, ma nessuna delle due squadre trova il guizzo vincente. Per il Pisa si tratta del terzo risultato utile consecutivo, mente i liguri trovano il secondo pareggio in altrettante trasferte in serie. Fra  i nerazzurri sontuosa la prestazione di Di Tacchio in mezzo, con Peralta che ha spaccato la partita dal suo ingresso in campo.

 

Per gli ospiti buona la prova di Caputo, il quale nonostante sia stato tenuto a bada per l’intera partita è riuscito a trovare lo spunto giusto per portare in vantaggio la sua squadra.

Il Pisa sale a quota 26, mentre per l’Entella i punti sono 34.

 

IL TABELLINO DEL MATCH

PISA – VIRTUS ENTELLA 1-1

 

Pisa (4-3-1-2): Ujkani; Mannini, Landre, Del Fabio (46′ Crescenzi), Golubovic; Angiulli, Di Tacchio, Verna; Gatto (74′ Peralta); Masucci, Manaj (69′ Cani). All. Gattuso 

Virtus Entella (4-3-1-2): Paroni; Baraye, Ceccarelli, Pellizzer, Belli; Sini (68′ Palermo), Troiano, Moscati; Tremolada (78′ Ammari); Catellani (70′ Mota Carvalho), Caputo. All. Breda

 

Reti: Caputo 72′, Cani 78′

Ammoniti: Crescenzi, Masucci; Caputo, Belli

Note: Verna espulso con rosso diretto per proteste

 

Andrea Martino

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.