Zamparini va all’attacco di Baccaglini. Il comunicato

All’indomani del pari di Novara, il patron rosanero Maurizio Zamparini torna a scuotere le acque in casa Palermo. A turbare il proprietario del club sembrano essere state le dichiarazioni rilasciate dall’ex Presidente Paul Baccaglini alla Procura nel corso degli interrogatori relativi all’istanza di fallimento della società. Il friulano annuncia azioni giudiziarie per tutelare l’immagine del Palermo Calcio. Un altro capitolo di una telenovela che mercoledì dovrebbe trovare il suo epilogo con la sentenza del Tribunale. Questo il comunicato apparso sul sito ufficiale dei siciliani ieri:

“In merito alle dichiarazioni rese dal signor Baccaglini, il Patron Maurizio Zamparini e l’U.S. Città di Palermo informano di aver dato mandato ai propri legali per tutelare l’immagine ed i rispettivi interessi presso le competenti sedi giudiziarie.
Inoltre, dall’esito delle attività investigative commissionate dal Patron sono emerse ipotesi di responsabilità rilevanti, anche sotto il profilo penale, nelle condotte di Paul Baccaglini relative all’acquisizione, tra l’altro, dell’U.S. Città di Palermo, oggi al vaglio delle competenti autorità giudiziarie, anche straniere.
In attesa che venga fatta chiarezza su quanto realmente accaduto, con il presente comunicato Maurizio Zamparini sente il bisogno di porgere le proprie scuse ai tifosi ed alla città di Palermo per avere in buona fede riposto la propria fiducia in soggetti rivelatisi inaffidabili, coinvolgendo anche le Istituzioni Pubbliche ed i media in un progetto privo di alcuna consistenza.
Il Palermo Calcio è patrimonio di tutta la città e come tale va protetto e tutelato ad ogni costo: speriamo e crediamo di poterlo riportare nella sua casa vera, la Serie A.

Maurizio Zamparini”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.