Carcione, un ritorno in grande stile

Tre partite, tutte da titolare per il centrocampista

Da Pestrin a Carcione, la Paganese ha trovato il proprio leader a centrocampo. Con l’addio dell’esperto ex Siena si è perso un mastino della mediana, ma il ritorno del classe ’82 ha subito ristabilito gli equilibri. Carcione, un centrocampista che ha masticato per tanti anni questa categoria e che ha sempre convinto, in ogni club in cui ha giocato. Tanta qualità e soprattutto padronanza del gioco, caratteristiche che gli hanno permesse di regalare tante soddisfazioni  ai propri tifosi.

Ora, nonostante le difficoltà iniziali della Paganese, lui è rimasto un punto fisso del centrocampo. Sia con Matrecano, che con Favo, è stato schierato sempre nell’11 iniziale, riuscendo a giocare tutti i 270 minuti in campionato. Insomma, una presenza fissa e scomoda per gli avversari che contro di lui trovano numerose difficoltà. Nato a Cassino ed alto 1,80 metri predilige il ruolo di centrale. Col suo destro crea le giuste geometrie e permette ai compagni di avere una buona copertura in fase offensiva. Inoltre, quando gli avversari ripartono, è sempre il primo a difendere, dando il massimo, dal primo all’ultimo minuto.

Una capacità di gioco ed una lettura difensiva sviluppata nel corso degli anni. Passato da club come Benevento, L’Aquila ed il Perugia, ha messo in cascina numerose presenze nella categoria. Inoltre per lui si tratta di un ritorno a Pagani siccome ha già militato nella squadra azzurrostellata durante la stagione 2015/16. Insomma, un ritorno in grande stile per un leader del centrocampo e dello spogliatoio. Per puntare sempre più in alto, e per non fermarsi mai.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.