Casertana, le grandi ambizioni di D’Agostino. I tifosi possono sognare

Dopo l’ottima prestazione contro il Rende e la conseguente vittoria per 2-0 (grazie alle reti del neo acquisto Silva e del bomber Castaldo), le buone notizie in casa Casertana non finiscono qui.

Il presidente D’Agostino ha annunciato con grande soddisfazione il nuovo progetto riguardante lo stadio Pinto. Progetto che sta portando avanti con una società privata che a breve ufficializzerà il tutto e poi la palla passerà al Comune. L’intenzione è di fare le cose in grandi.

Ristrutturare per intero lo stadio Pinto, garantire un numero tra i 15.000 e 18.000 spettatori e soprattutto introdurre la copertura all’impianto. Il tutto diverebbe di proprietà del club e la spesa si aggirerebbe intorno ai 20 milioni di euro. L’ottimismo del presidente lo si evince anche dalle tempistiche, di circa un anno e mezzo. L’intenzione del presidente che ha salvato la Casertana da una situazione economicamente drammatica nel 2016, è quella di pensare in grande e di crescere sempre di più anno dopo anno basandosi non solo sulle proprie risorse finanziarie ma anche sugli introiti dello stadio. Con un progetto che sia da esempio per molte società di leghe maggiori, il riferimento alla Serie A non è puramente casuale.

Antonio Barbato

Laureato in Culture Digitali e della Comunicazione presso il dipartimento di Scienze Sociali della Federico II di Napoli. Ho conseguito un attestato di frequenza per il corso base di giornalismo, presso il centro di documentazione giornalistica di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.