Casertana, stop per capitan Rainone: i tempi di recupero

Brutta tegola per mister Ginestra e la Casertana. Durante il match contro il Rende, vinto con grande autorità e maturità dalla squadra campana, capitan Rainone è uscito dal campo al 35′ del secondo tempo per un problema muscolare. Ecco il comunicato della società emesso nelle scorse ore:

“In seguito all’infortunio registratosi nel corso di Casertana-Rende, il difensore Pasquale Rainone è stato sottoposto ad accertamenti di rito. Gli esami ecografici hanno evidenziato una distrazione ai muscoli flessori della coscia sinistra. Rainone dovrà seguire un’apposita tabella di marcia volta al suo recupero, per poi essere sottoposto a nuovo controllo tra circa dieci giorni”.

Parlando concretamente, quanto rischia di star fuori il capitano? La distrazione non è uno strappo muscolare dove si ha una rottura completa delle fibre del muscolo. Da capire bene che tipo di entità e di grado è coinvolto ma presumibilmente dopo una prima fase di rigenerazione e poi di recupero è di almeno un mese e mezzo il tempo che i rossoblu rischiano di fare a meno del loro leader difensivo.

Antonio Barbato

Laureato in Culture Digitali e della Comunicazione presso il dipartimento di Scienze Sociali della Federico II di Napoli. Ho conseguito un attestato di frequenza per il corso base di giornalismo, presso il centro di documentazione giornalistica di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.