Il ciclone Tavano si abbatte sull’Arzachena: 1-3 per la Carrarese!

Carrarese, Tavano si porta a casa il pallone

Un’Arzachena orbitante attorno alla metà classifica riceve una Carrarese lanciata nella lotta playoff e alla ricerca di tre punti fondamentali per insidiarsi momentaneamente al quinto posto della classifica. Giorico si affida ad un 4-3-1-2 guardingo, con Curcio trequartista alle spalle del tandem d’attacco Vano-Sanna. Collaudato il 4-2-3-1 di Baldini che rinuncia a Coralli, preferendogli Biasci, alle spalle del quale agiscono Tortori, Tavano e Bentivegna.

Parte forte l’Arzachena con Curcio che si avventa sulla sponda di Vano ma, da posizione ravvicinatissima, colpisce male favorendo l’intervento, comunque strepitoso di Borra. La Carrarese non rimane a guardare e dopo pochi istante ribatte con un’azione molto simile. A smarcare Murolo è, infatti, una conclusione maldestra di Tortori. Ruzittu è fondamentale nella risposta al mancino del numero 5 ex Juve Stabia. Al 24′ l’episodio che conferisce la svolta alla partita: Lisai, ingenuamente, stende in piena area di rigore Tortori; per il direttore di gara Di Cairano non ci sono dubbi, è penalty per la Carrarese. Dal dischetto si presenta il solito Tavano che porta in vantaggio i suoi superando Ruzittu, nonostante il numero 1 locale avesse intuito le intenzioni dell’avversario. Passano poco più di dieci minuti e Tavano concede il bis. Sontuoso nell’occasione il controllo sul lancio lungo di Tortori, a precedere la battuta a rete che beffa per la seconda volta Ruzittu. Prima del duplice fischio c’è tempo anche per la terza marcatura degli ospiti e di Tavano, che sale così a 17 gol stagionali, confermandosi sempre più leader della classifica marcatori del girone. Affondo sull’out di sinistra di Baraye che confeziona un cioccolatino per il 39enne che non ha difficoltà a indirizzare il pallone all’angolino, lasciato colpevolmente solo. 0-3 all’intervallo.

La ripresa si apre con la Carrarese che continua a legittimare il vantaggio, creando i presupposti per il poker. Ma prima Coralli e poi Tortori non trovano la via del gol. All’improvviso, così, l’Arzachena si rimette in partita grazie a Nuvoli, che trova la complicità di un goffo Borra sul suo tentativo che incoccia prima il palo e poi si deposita in rete. I padroni di casa provano così a riversarsi nella metà campo ospite alla ricerca del gol per rimettersi definitivamente in gara ma, anche a causa della stanchezza, non riescono a rendersi mai pericolosi, se non con la botta centrale di Musto al 77′, in occasione della quale Borra si rifà, difendendo i suoi pali. La Carrarese balza dunque al quinto posto a quota 40 punti allungando a 6 la striscia di risultati utili consecutivi. Sconfitta pesante per l’Arzachena che rischia di essere risucchiata nei bassifondi della relegazione.

Tabellino:

Arzachena-Carrarese 1-3


Arzachena (4-3-1-2): Ruzittu; Varricchio, Baldanzeddu (47′ Sbardella), Piroli, Arboleda; Lisai (47′ Musto), Casini, Nuvoli; Curcio; Vano (73′ Bertoldi), Sanna. All.: Giorico

Carrarese (4-2-3-1): Borra; Tentoni, Murolo, Ricci, Baraye (48′ Possenti); Agyei, Rosaia (58′ Vassallo); Tortori (81′ Cais), Tavano (58′ Vitturini), Bentivegna; Biasci (48′ Coralli). All.: Baldini

Marcatori: 25′, 38′, 43′ Tavano (C), 60′ Nuvoli (A)

Ammoniti: Piroli, Sbardella (A); Biasci, Baraye, Tortori, Tentoni (C).

Arbitro: Di Cairano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.