Dellafiore, il profilo da Serie A per una Paganese che vuole salvarsi

L’infortunio di Stendardo non ha frenato la Paganese che, nonostante il mercato già chiuso, ha acquistato l’esperto difensore Dellafiore, svincolato. Nato il 2 febbraio del 1983, va a rinforzare il reparto arretrato degli azzurrostellati, alla ricerca di un nuovo equilibrio dopo la clamorosa debacle interna col Potenza, a seguito di un primo tempo concluso in vantaggio di 2 reti.

Il nativo di Buenos Aires, e col passaporto italiano, può vantare un totale di 289 presenze fra Serie A e Serie B, con alle spalle anche un’esperienza nelle giovanili dell’Inter. Dal punto di vista tecnico occupa la posizione di difensore centrale, ma in caso di necessità può anche spostarsi sull’out di destra. Come già detto, è cresciuto in nerazzurro, ma la prima presenza in Serie A la mette a referto col Treviso. Pochi mesi dopo arriva anche il primo gol, realizzato contro l’Udinese il 15 gennaio del 2006.

Passato al Palermo, colleziona anche l’apparizione in Coppa Uefa con i rosanero. Tante le maglie cambiate nel corso degli anni, Dal Torino al Latina, passando per Parma, Cesena, Novara, Siena e Padova. Il tutto prima di passare al Perugia nel gennaio del 2018, per lui solo sei mesi prima di restare svincolato. Oggi quindi la chiamata della Paganese, che ha voluto Dellafiore e su cui punta molto per risalire la china. Affinché si possa evitare la retrocessione diretta e agganciare un Bisceglie ora lontano ben 9 punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.