Esclusiva, Pezone (pres. SS Racing Roma) a ZPro: “Ci siamo per i ripescaggi, siamo un gruppo solido e sano. Pagate care ingenuità e difficoltà logistiche”

Quello della SS Racing Roma è stato un campionato dai due volti, una prima parte caratterizzata dalle difficoltà e dallo scotto di essere una neopromossa, ed una seconda invece arrembante ed esaltante, purtroppo però il coraggio della squadra laziale non è bastato per raggiungere la salvezza, nonostante l’ultima partita da cardiopalma con quelli che sarebbero poi diventati i campioni del girone A(Cremonese).  Per parlare della stagione della Racing Roma, noi di ZonaCalcio.net e di ZonaLegapro.it abbiamo contatto in esclusiva, il presidente del club, Antonio Pezone, il quale ha evidenziato tutti gli aspetti che non hanno funzionato nel campionato della società laziale, ma anche la tanta voglia di ripartire e soprattutto la serietà nonchè la solidità di un progetto, che spesso è un qualcosa difficile da trovare in questa categoria. Ecco quanto emerso:

Crede che sia difficile fare calcio nella piazza capitolina, visto che Roma e Lazio catalizzano le attenzioni di tutti i media?

Fare calcio a Roma non è difficile, basti pensare quanti talenti sono usciti dal capoluogo laziale, parliamo di una vera e propria fucina di talenti, dai settori giovanili romani sono usciti almeno nell’ultimo periodo 150 giocatori.

Ciò che manca purtroppo sono impianti. Il nostro è davvero un campo di patate ma intervenire voleva andare oltre i poteri di ordinaria amministrazione che ci sono stati riconosciuti. 

Lei si è sempre dimostrato generoso con il pubblico della Racing Roma visto le tante difficoltà che hanno affrontato i supporters del club per assistere alla partite casalinghe della squadra

Il nostro pubblico è composto maggiormente dal nostro settore giovanile e dalle loro famiglie. nonostante il mio intervento non è facile fare 100 km tra andata e ritorno per assistere ad una nostra partita, basti pensare che la distanza dalla casa della Racing Roma allo stadio è di 48 km.

Situazione paradossale anche perchè ci sono impianti più vicini: quello di Aprilia a soli 3 km mentre quello di Latina a 22 km, ma non rientrano nella circoscrizione di Roma.

Un campionato dai due volti quello della Racing Roma

Ho pagato la mia inesperienza in questo settore, affidandomi a certe persone, che invece di fare il bene della squadra, hanno lucrato in maniera evidente, pensando esclusivamente ai loro interessi.

Di conseguenza nel mercato invernale ho dovuto cambiare 11 elementi, che non reputo all’altezza di un campionato professionistico, lo dimostrano i dati: nelle prime 21 partite la miseria di 10 punti mentre nelle successive 17 ne abbiamo fatti 20. Inoltre aggiungo che se le partite fossero finite all’84’ avremo raggiunto quota 63 punti…

Un’impresa sfiorata contro la Cremonese

E’ davvero mancato un attimo, però rimangono le forti emozioni provate, che non potrò mai dimenticare. Un mix di sentimenti che si sono susseguiti, gioie, dolori. Dispiace ma nonostante tutto questa partita farà parte della mia storia personale.

Da dove riparte la Racing Roma?

Farò il ripescaggio, sono certo che alcune squadre, tra le quali ci sono società impegnate nei playoff e playout, avranno molte difficoltà ad iscriversi il prossimo anno.

Noi invece siamo una società sana con i bilanci in regola, i miei giocatori sono sempre stati pagati in maniera puntuale e nessuno di loro mai potrà lamentarsi del mio operato.

In chiusura le piace la nuova formula playoff?

Parliamo di un altro campionato, che potrà attrarre gli occhi dei vari osservatori delle società di B ed A, una vera e propria vetrina dove i vari talenti della Pro avranno la possibilità di mettersi in mostra. 

 

 

La redazione di ZonaCalcio.net e ZonaLegaPro.it ringrazia caldamente il presidente della SS Racing RomaAntonio Pezone per la cortesia e la disponibilità mostrate, augurando un grosso in bocca al lupo sia allo stesso presidente che al suo club per il futuro.

RIPRODUZIONE RISERVATA: l’esclusiva può essere riportata parzialmente o integralmente previo assenso della Direzione di ZonaCalcio.net.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.