Giacomo Venturi a ZC: “Orgoglioso di indossare la maglia del Ravenna. La nostra forza è il gruppo, De Sena bomber di cuore. Peruzzi e Reina i miei modelli”

Il Ravenna è la dimostrazione che il gruppo è più forte di qualsiasi ostacolo, che insieme si può battere qualsiasi avversario. I romagnoli si stanno dimostrando come una delle matricole più preparate ed emergenti della Serie C, un club che, oltre che per tradizione, ha tutte le carte regole per ritornare ad essere una delle piazze più importanti del nostro intero movimento. Sicuramente uno dei segreti di questa bella realtà è la scelta dei propri calciatori, che si contraddistinguono non solo per le qualità sportive ma anche per i valori umani che incarnano e soprattutto per quello spirito di appartenenza unico che si è creato intorno a questo club, tra questi sicuramente merita una menzione Giacomo Venturi, numero uno del Ravenna, e protagonista della risalita tra i professionisti di questo storico club.

In esclusiva a ZonaCalcio.net è intervenuto Giacomo Venturi, portiere del Ravenna, il quale ai nostri microfoni si è soffermato sulla grande stagione tra i professionisti della propria compagine, sull’importanza del progetto della società romagnola, sulla serietà del club e su tanto altro.

Che vittoria e che acquisto – “In questo periodo siamo molto in fiducia, l’arrivo di Palermo ci ha dato sostanza e qualità in mezzo al campo, e con lui siamo ulteriormente cresciuti sia al livello tecnico che mentale. Abbiamo consolidato quanto di buono fatto, dell’ingresso di Simone ne ha giovato tutto la compagine. Ci siamo confermati a grandi livelli contro il Mestre, che offre un calcio straordinario, bello da vedere, ma noi siamo stati compatti, corti, ripartendo in velocità e in maniera pregevole, sfruttando le occasioni che abbiamo costruito. Siamo stati molto concreti, una vittoria che ci dà tanto entusiasmo.”

Antonioli – “L’anno scorso giocavamo un calcio più propositivo visto che la nostra qualità era al di sopra della media, quest’anno eravamo consapevoli che ci aspettasse un campionato di sacrifici, il nostro mister è stato bravo ad adattare il nostro gioco agli avversari, preparando al meglio la partita tenendo conto delle caratteristiche dei rivali, proponendo un 3-5-2 con variazioni tattiche che esaltano le qualità dei nostri calciatori e allo stesso tempo si modellano in base alla sfida da affrontare.”

La forze del gruppo“Ci siamo affidati al gruppo, abbiamo trasmesso una mentalità vincente e positiva ai nuovi arrivati, superando insieme i momenti negativi, e contribuendo tutti insieme al trend positivo che abbiamo inanellato. Siamo consapevoli che non è finita, visto che riposiamo mercoledì e le altre potrebbero approfittarne, dobbiamo continuare a martellare…”

Gubbio – “Assolutamente guardiamo sempre verso il basso, nonostante di natura io sia un ambizioso che pensa sempre in maniera ottimistica, il nostro compito è di continuare la striscia positiva, evitando di andare incontro a sgambetti, anche contro il Gubbio dovremo offrire una prestazione di sacrificio e scendere in campo concentrati come è capitato nelle ultime nostre apparizioni.”

Orgoglioso – “Ho instaurato un grande rapporto con la piazza e con la società che mi ha voluto fortemente in D, ho accettato la loro offerta ben consapevole che vi fossero le condizioni giuste per fare un qualcosa di importante. Abbiamo vinto il campionato e non ho esitato a prolungare il legame con questo club, sono orgoglioso e fiero di indossare questa maglia.”

Ravenna – “E’ importante potere fare affidamento su una società sana e seria, visto che ci sono tante situazioni al limite del disastroso, questo club ci dà serenità e non ci fa mancare nulla.”

Penalty“Sì è vero, ho realizzato il settimo rigore nella semifinale poule scudetto della stagione scorsa contro il Bisceglie, dopo aver parato il loro penalty, mi sono sentito in dovere di andare sul dischetto, ed è andata bene.”

Numeri uno“In passato ero un appassionato della Lazio, pertanto avevo come riferimento Angelo Peruzzi, attualmente mi piace Pepe Reina, in qualche modo mi rivedo per caratteristiche a quest’altro grande portiere.”

Ragazzo d’oro – “De Sena sta facendo una grandissima stagione, si applica e si impegna nel migliore dei modi, un ragazzo che dà il cuore, il nostro bomber che trasforma in oro le occasioni che gli capitano, un attaccante fondamentale per il nostro gioco come tutti gli altri centravanti della squadra.”

Serie C“La Serie C è assolutamente importantissima, una vetrina da sfruttare, per i meno giovani che devono affrontare in un certo modo il campionato e soprattutto i grandi club, mentre per i primavera che non devono sottovalutare la categoria cercando di imparare dai grandi, facendosi le ossa.”

Obiettivi – “Sono molto ambizioso ma al momento il nostro obiettivo è raggiungere il prima possibile la salvezza matematica, ovviamente sarebbe un sogno raggiungere i play-off con il Ravenna, lo merita per quanto ha fatto in questi anni nel confermarsi tra i professionisti.”

ZonaCalcio.net ringrazia Giacomo Venturi e l’Area Comunicazione del Ravenna per la disponibilità. RIPRODUZIONE RISERVATA: l’esclusiva può essere riportata parzialmente o integralmente previo assenso della Direzione di ZonaCalcio.net.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.