Burzigotti chiama, Graziano risponde: tra Gubbio e Teramo è 1-1!

Alla vigilia di Pasqua, vietato far peccato. Gubbio e Teramo hanno un solo obiettivo per tirarsi fuori dalla zona rossa della classifica, vincere. In terra umbra, i rossoblu non vincono da metà Dicembre. Un solo successo nelle ultime 11 gare per Volpe e compagni. Dall’altra parte, il Diavolo arriva dal fondamentale successo sulla Triestina e ha staccato proprio gli eugubini. Oltre 150 cuori biancorossi al seguito dei ragazzi di Palladini.

Primo tempo

Subito avanti i padroni di casa che guadagno un angolo: è il 4′, sul cross dalla bandierina si avventa, in piena area, Burzigotti che anticipa tutti e porta in vantaggio i suoi! Strada in salita da subito per gli ospiti. Arriva subito la risposta, però, con una girata di Bacio Terracino respinta da Volpe. Sul corner che segue, svetta Ivan Speranza che manca di un nulla il bersaglio.

Cambio versante ed è Ciccone a cercare il gol da fuori, ma manca di precisione. Intanto, al quarto d’ora, Sandreani perde Casiraghi, infortunato. Al 16′, con una azione delle sue, Ventola si porta al tiro dalla distanza, Volpe risponde e mette fuori. Dal calcio d’angolo, Giovanni Graziano si fa trovare prontissimo e, di testa, fa 1-1! Secondo gol in campionato per il centrocampista. Poco dopo, Caidi prova il gol del weekend dalla lunga distanza, ma tira fuori.

Azione in velocità del Gubbio al 25′, con Jallow che controlla e calcia molto bene, ma non trova la porta. Ancora lui, alla mezz’ora, raccoglie un cross di Pedrelli e trova l’opposizione della difesa abruzzese. Ancora Teramo con Salvatore Sandomenico che cerca la conclusione di precisione dal limite e sfiora il palo.

Sempre velenosi i tiri dalla bandierina delle sue squadre. Al 38′ prova a sfruttarne uno Ricci, con un colpo di testa che esce di poco. Poi è Jallow a mancare il gol in contropiede, quando sembrava vicinissimo il 2-1. Nel finale, De Grazia serve Gondo che conclude molto bene e trova un attento Volpe a negargli il primo centro stagionale. Gli eugubini hanno una doppia chance su punizione, ma trovano solo l’ennesimo calcio d’angolo. Finisce in parità un primo tempo entusiasmante, con molte occasioni da ambo i lati. Gara che si preannuncia ancora emozionante nella seconda frazione.

Secondo tempo

Fase di stallo nei primi istanti della ripresa, poi prova a scuotere tutti Ciccone con un mancino dal limite su cui è decisivo Calore, che mette sul fondo. Al 57′ Ricci entra in area e tira improvvisamente, un avversario si oppone. Ancora rossoblù in fase offensiva con Valagussa che calcia sul fondo da buona posizione.

La sfida si gioca, ora, con una serie di azioni in contropiede da ambo le parti, ma Volpe e Calore fermano sul nascere i cross dei rispettivi avversari. Sono gli umbri a cercare con maggiore insistenza la via del gol, ma comincia a farsi sentire la fatica dei ritmi altissimi del primo tempo.

Bisogna attendere l’83’ per un’altra occasione degna di nota, con un tiro di Malaccari che esce a fin di palo, con il portiere teramano che non ci era arrivato stavolta. Passano 5′, Cazzola controlla un gran pallone e cerca l’angolo alto, ma non è precisa la battuta. Poi, in pieno recupero, Graziano prova a far doppietta con un tiro che, però, finisce ben oltre il fondo.

Termina in parità tra due squadre che ci hanno provato, senza fortuna. Il Gubbio è stato maggiormente insidioso nella ripresa, ma la difesa abruzzese ha ben contenuto le occasioni di Ciccone e compagni. Per i rossoblù è il secondo punto nelle ultime sei giornate, a confermare un periodo poco felice. Il Diavolo ottiene il quinto risultato positivo nelle ultime 6 partite. Ora la breve sosta pasquale, poi la volata finale per entrambe, a partire dalla prossima settimana, per ottenere la salvezza.

Tabellino

GUBBIO (3-5-2): Volpe, Fontanesi (67′ Paolelli), Burzigotti, Piccinni; Malaccari, Valagussa (75′ Giacomarro), Ricci (75′ Sampietro), Casiraghi (14′ Cazzola), Pedrelli; Ciccone, Jallow (75′ Bazzoffia). A disp.: Battaiola, Lo Porto, Cazzola, Bergamini, Kalombo, Manari, Libertazzi.
All.: Sandreani.
TERAMO (3-4-3): Calore, Caidi, Speranza,  Milillo; Varas, Graziano, De Grazia (60′ Ilari), Ventola; Bacio Terracino (72′ Panico), Gondo, Sandomenico (60′ Amadio). A disp.: Ricci, Natale, Pietrantonio, Castagna, Diallo, Faggioli, Mancini, Fratangelo, Cretella.
All.: Palladini.
Arbitro: Vincenzo Valiante (Salerno)
Marcatori: 4′ Burzigotti (G), 17′ Graziano (T)
Ammoniti: 23′ Ricci (G), 32′ De Grazia (T), 44′ Graziano (T), 51′ Valagussa (G)
Espulsi: –
Recupero: 1′ pt; 4′ st

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.