Il Bari dei sogni, una corazzata che può “ammazzare” il campionato

I soldi non fanno la felicità? Chiedetelo a Mirco Antenucci, sceso direttamente dalla Serie A alla terza serie per accasarsi con il Bari di proprietà della famiglia De Laurentiis. Un ingaggio oneroso, per un calciatore che lo scorso anno ha disputato un ottimo campionato con la maglia della Spal.

Non si bada a spese per tornare subito nel “calcio che conta”. E con l’attaccante si pensa anche al ritorno di Andrea Ranocchia, altro giocatore che non ha nulla a che fare con la Serie C. Insomma, per Cornacchini una corazzata, con cui non si può fallire l’assalto alla cadetteria. Tra i vari arrivi si segnalano: Costa, Frattali, Folorunsho, Terrani, Scavone, KupiszUfficialità accompagnate dalle parole di Luigi De Laurentiis: “Questi nomi parlano da soli, vengono tutti da categorie più importanti“. Come a testimoniare che il campionato deve essere vinto il prima possibile, nessuna competizione è ammessa. Dritto verso un unico obiettivo, portare in alto Bari.

Unico tassello pronto ad andar via è Brienza, al quale è stato proposto un ruolo dirigenziale. Una perdita, che a fronte di una campagna di acquisti già stellare, ma ancora da concludere, poco incide ai fini della prossima stagione.

Inoltre, i pugliesi sono un buon trampolino di lancio anche per i giovani calciatori provenienti dal Napoli. Parliamo di Folorunsho e Costa, entrambi di proprietà dei partenopei. Per loro, e per tutti i giocatori del Bari in ottica azzurra, questo può essere un campionato per consacrarsi e mettersi in mostra sul piano nazionale.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.