Ilari rientra e il Teramo spera in lui: a caccia della miglior condizione

Il centrocampista di nuovo in campo dopo la squalifica

Carlo Ilari rappresenta l’emblema del centrocampo del Teramo. Il numero 10 ha vissuto, però, una stagione dai due volti fin qui, ora Ottavio Palladini spera di recuperare a pieno quel giocatore che tanto bene aveva fatto nei primi mesi di questa annata calcistica. Fondamentale, dunque, sarà riaverlo in campo con la Fermana, dopo la squalifica scontata con il Pordenone.

Impressionante il suo ritmo partita fino alla gara di Santarcangelo. In 9 incontri, Ilari aveva segnato in ben tre occasioni. Punite da lui, infatti, le difese di Pordenone, Padova e proprio dei ragazzi ora allenati da Cavasin. Oltre che dal punto di vista realizzativo, il classe ’91 aveva mostrato una condizione fisica più che convincente e guidò i suoi al meglio.

Poi, però, i risultati sono iniziati ad essere poco convincenti per il Diavolo, inevitabilmente Ilari è stato condizionato dal trend della squadra. Quando è sceso in campo, l’ex Ascoli lo ha sempre fatto dal 1′, ad eccezione del ko interno con il Gubbio. In quell’occasione, infatti, per lui “appena” 24 minuti.

Ora le chiavi del centrocampo tornano ad essere di sua proprietà. Palladini vuole ritrovare quel giocatore capace di fare la differenza, con lui anche tutta la piazza teramana. Fisicità, agilità, mentalità: così i tifosi biancorossi sono stati ipnotizzati dal suo talento fin dal primo momento, così vogliono riammirarlo. Ad oggi, pensare ad un Teramo senza Ilari è complicato, è una delle figure di riferimento per tutti.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.