La voce della Casertana – esordio amaro ma con attenuanti

Niente da fare. Anche quest’anno la trasferta di Potenza è stregata per la Casertana. Decide la gara Murano nella ripresa che raccoglie un cross di Isgrò e insacca. Non è mai piacevole perdere ma le attenuanti, che gli allenatori giustamente cercano sempre di non considerare per non dare alibi ai propri giocatori, ci sono eccome.

Da settimane ormai la Casertana cerca sul mercato un altro centrale difensivo dopo l’addio di Pinna in direzione Catanzaro. Centrale che sicuramente arriverà agli ordini di Ginestra che ieri ha dovuto fare di necessità virtù. Non solo un giocatore in meno causa mercato ma anche altri due titolari fuori causa squalifica come Adamo e Caldore. A ciò aggiungiamo anche Origlia, Cavallini e Zivkov sulla via del recupero ma non convocabili e allora ecco che per il mister dei rossoblù le scelte sono più che obbligate.

Gioco di discreta qualità ma con poca incisività nel reparto avanzato con Castaldo praticamente nullo e troppo nervoso. Ci vuole equilibrio nei giudizi soprattutto a campionato appena iniziato. La vera Casertana non è e non sarà questa.

Antonio Barbato

Laureato in Culture Digitali e della Comunicazione presso il dipartimento di Scienze Sociali della Federico II di Napoli. Ho conseguito un attestato di frequenza per il corso base di giornalismo, presso il centro di documentazione giornalistica di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.