L’arrembante Catanzaro sfida una Paganese alla ricerca del primo successo

Appuntamento alle ore 14:30 al Marcello Torre per la gara di campionato fra Paganese e Catanzaro. Match dove i calabresi partono favoriti rispetto invece agli azzurrostellati, ancora a secco di vittorie dall’inizio della stagione.

Catanzaro obbligato a vincere

La squadra allenata da mister Auteri non può compiere alcun passo falso, in particolar modo a seguito della sconfitta incassata lo scorso week end in casa della Casertana. Per non far sorgere i primi malumori è d’obbligo un successo, magari senza troppi patemi. In un remake della partita dello scorso agosto in Coppa Italia Lega Pro, si punta a ripetere quelle gesta con cui venne espugnato lo stadio campano.

Il tecnico per quanto riguarda la formazione iniziale, punta fra i pali sul solito Golubovic. Il modulo scelto è il tipico 3-4-3, con Celiento, Riggio e Signorini a gestire la linea difensiva. A centrocampo tocca a Statella e Favalli il compito di spingere sugli esterni, mentre sulla mediana troviamo la coppia Maita-De Risio. Giannone e Kanoute devono invece agire sulla trequarti, provando ad innescare Fischnaller.

La Paganese cerca la continuità

Un punto nella trasferta col Potenza ed una rosa a dir poco rimaneggiata tra infortuni e squalifiche. Mister Fusco ha fra le sue mani una squadra chiamata a far punti, nonostante giochi contro un avversario tutt’altro che agevole. C’è l’urgenza di un inversione di tendenza, affinché ci si possa scollare dalle zone bassissime della classifiche e perlomeno aizzarsi verso posizioni più agevoli.

Sarà però ancor di più farlo con ben sei assenze. Parliamo di Scarpa, Verdicchio, Diop (squalificati dal giudice sportivo) e dal trio di infortunati Cesaretti, Musacci e Fornito. Senza poi dimenticare i lungodegenti Punzi e Schiavino.

Formazione da inventare per il tecnico, il quale potrebbe tornare al 4-3-3, vista soprattutto la mancanza di alternative al centro della difesa. La coppia centrale è infatti obbligata, Piana e Acampora ad occupare quella zona del campo. Sugli esterni sono confermati Tazza e Della Corte, nonostante una posizione arretrata rispetto al 3-5-2. In un centrocampo con tante defezioni, in cabina di regia c’è Sapone, affiancato da Gaeta e Nacci. In un inedito reparto avanzato, una delle opzioni potrebbe essere Parigi al centro dell’attacco, con Gori e Della Morte, rispettivamente sull’out di destra e sinistra.

Altra considerazione potrebbe essere quella che vede un 3-5-2, spostando Tazza nel trio difensivo. A centrocampo confermati Sapone, Gaeta e Nacci mentre sugli esterni spazio a Della Corte e Carotenuto. Infine attacco col tandem “pesante” Alberti e Parigi.

Queste le due ipotesi di formazioni per un Fusco che potrebbe d’altronde sorprenderci.

 

Probabili formazioni:

Paganese (4-3-3): Galli, Tazza, Piana, Acampora, Della Corte, Sapone, Nacci, Gaeta, Gori, Della Morte, Parigi . All.: Fusco

Catanzaro (3-4-3): Golubovic; Celiento, Riggio, Signorini; Statella, Maita, De Risio, Favalli; Giannone, Kanoute, Fischnaller. All.: Auteri

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.