Lega Pro, Bari: un inizio altalenante

La Lega Pro, giocata anche la terza giornata, è ufficialmente entrata nel vivo e tutti gli occhi nel girone B sono puntati sul Bari, che vuole superare un inizio altalenante.

Nelle prime tre uscite i pugliesi non hanno convinto, ottenendo una sconfitta e due vittorie, l’ultima in extremis contro il Rieti, grazie al rigore realizzato da Mirco Antenucci allo scadere.

Le prestazioni sono state deludenti, bisognerà lavorare ancora e sopratutto trovare la giusta quadratura, oltre che a una certa fluidità nella fase di manovra. L’impatto dei nuovi entrati, tra cui Awua e Ferrari, ha comunque rasserenato i tifosi, che si preparano ad assistere al prossimo big match.

Lunedì sera, infatti, al San Nicola andrà in scena la sfida contro la Reggina, altra compagine piena di ambizioni. I calabresi arrivano a giocarla con un mood totalmente differente visto che, dopo il pareggio d’esordio contro Virtus Francavilla, hanno vinto e segnato tanti gol. Entrambe le società possiedono due rose ampie e di qualità, ma quella dei galletti sembra essere migliore e più competitiva, grazie anche ai profili di cui dispone in attacco. Ad incidere potranno essere anche le scelte di mister Cornacchini, che nelle partite disputate ha sempre schierato formazioni diverse, stravolgendole tatticamente.

Caterina Pullia

Nata nel marzo 1999 a Lamezia Terme, studia "Comunicazione, tecnologie e culture digitali" all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Scrive di calcio e di Juventus, a cui è fortemente legata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.