Lega Pro, Girone A: Gonzalez tiene a galla l’Alessandria. I grigi restano ad una lunghezza dalla Cremonese

L’Alessandria è sceso in campo al Moccagatta con un solo obiettivo: vincere per rispondere al successo della Cremonese maturato nel primo pomeriggio, e per restare a contatto dei grigiorossi in vetta al Girone A. I grigi hanno affrontato la difficile sfida con il Renate – una delle squadre rivelazione della stagione – con il nuovo tecnico Bepi Pillon, che in settimana ha preso il posto dell’esonerato Braglia.

I nerazzurri lombardi sono arrivati in Piemonte con l’intento di non fare la figura degli sparring partners: gli uomini di Foschi avevano la necessità di conquistare gli ultimi punti per qualificarsi matematicamente agli spareggi promozione, e non volevano fare sconti alla seconda forza del girone.

Al termine di una sfida giocata e dominata dall’inizio alla fine dai padroni di casa, Pillon e la società grigia devono ringraziare ancora una volta Gonzalez. Il fenomeno argentino ha messo a segno la rete che tiene in vita le speranze di vittoria del campionato dell’Alessandria. Il Renate invece vede assottigliarsi il suo margine nei confronti dell’undicesimo posto: ci sarà da lottare per conquistare un posto nei playoff.

 

LA CRONACA. Botta e risposta fra le due squadre nei primi tre minuti di partita. Al 1′ Florian si ritrova da solo in area di rigore, ma non riesce a superare Vannucchi. Passano 120 secondi, e Iocolano smarca Gonzalez, che però non riesce ad imprimere la forza giusta al suo tiro.

Al 10′ l’argentino indirizza un corner sulla testa di Bocalon, che colpisce a botta sicura: Cincilla però si supera, e devia lontano dallo specchio della sua porta. Il Renate accusa la pressione dei padroni di casa, e rischia di capitolare altre due volte nel giro di tre soli minuti. Al 14′ è Marras che non calcola alla perfezione i tempi del suo pallonetto, ed il portiere nerazzurro riesce a deviare in angolo. Al 17′ ancora Gonzalez riesce a servire Bocalon: il capitano mette il centravanti davanti alla linea di porta, ma l’ex Venezia spara altissimo.

I padroni di casa tirano il fiato, per riprendere poi a martellare la difesa lombarda intorno al 27′: Branca pesca Gonzalez in mezzo all’area di rigore, ma la scivolata dell’ex Novara viene sventata da un miracolo di Cincilla. I grigi poi collezionano una lunga serie di calci d’angolo, senza però riuscire a rendersi pericolosi. La prima frazione si chiude poi con Iocolano che si esibisce in un’azione personale sull’out mancino: il numero 10 si accentra nei pressi dell’area di rigore, e conclude di destro. Cincilla para nuovamente.

Il secondo tempo prosegue sula falsa riga del primo: l’Alessandria carica a testa bassa, ed il Renate non riesce ad allentare la pressione. Al 49′ Iocolano tenta il cross: ne esce una traiettoria strana, che costringe l’estremo difensore nerazzurro a deviare in corner. Batte lo stesso numero 10, Celjak svetta imperiosamente e fa tremare la traversa. E’ un periodo veramente stregato per i piemontesi.

Bocalon, prima di essere sostituito da Evacuo, sfiora nuovamente la rete. Il centravanti arriva ad un passo dalla porta nerazzurra, ma proprio quando sta per scaricare in gol viene anticipato dalla retroguardia ospite. E’ soltanto il preludio al gol del vantaggio grigio: al 63′ Marras recupera la palla al limite dell’area lombarda e serve Gonzalez, che con un preciso diagonale sblocca finalmente il match.

Dopo essere riusciti a passare in vantaggio, gli uomini di Pillon badano esclusivamente a conservare l’1 a 0, senza rischiare praticamente niente, evitando di subire l’ennesima rimonta che negli ultimi due mesi ha pregiudicato il grande vantaggio nei confronti della Cremonese. I cinque minuti di recupero concessi fanno trattenere il fiato a tutto il Moccagatta, ma alla fine tutti i sostenitori grigi possono esplodere di gioia. L’Alessandria torna a vincere, e resta ad un’incollatura dal primo posto.

 

IL TABELLINO DEL MATCH

Alessandria – Renate 1-0

Alessandria (4-4-2): Vannucchi; Barlocco, Piccolo, Sosa, Celjak; Iocolano (75′ Nicco), Branca, Cazzola, Marras; Bocalon (60′ Evacuo), Gonzalez (85′ Rosso). All. Pillon

Renate (4-3-3): Cincilla; Schettino, Savi (75′ Makinen), Di Gennaro, Mora; Palma, Pavan, Dragoni (83′ Dragoni); Scaccabarozzi, Florian (63′ Santi), Anghileri. All. Foschi

Reti: Gonzalez (A) 66′

Ammoniti: Schettino, Anghileri, Sosa, Scaccabarozzi, Branca, Nicco, Fischnaller (dalla panchina)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.