Lega Pro, Pisa: Carillo alle firme, si tratta per Caturano

Il prossimo Pisa non vorrà recitare il ruolo di comprimario. I nerazzurri, su preciso diktat presidenziale, dovranno essere la regina della Serie C. La squadra che verrà affidata a Carmine Gautieri sarà composta per lo più da elementi di assoluto affidamento per la categoria, reduci da un campionato di primo piano nell’annata conclusasi con la promozione del Parma in B ai playoff.

Dopo un’annata molto grama in termini di emozioni e soddisfazioni, il Pisa proverà anche a divertire oltre che conquistare vittorie pesanti. Per fare ciò la dirigenza è alla ricerca di giocatori già pronti alla battaglia, sia nella lista degli Under che in quella degli Over.

CARILLO OK. Sono molti i sondaggi portati avanti dal Ds Raffaele Ferrara, più o meno approfonditi. Uno di questi è ormai giunto alle battute finali: Luigi Carillo, al più tardi lunedì, verrà ufficializzato dalla società con sede a Montacchiello. Interpellato direttamente dalla nostra redazione, il suo procuratore Luigi Matrecano ha confermato la pressoché completa chiusura dell’affare. Il possente difensore mancino (preferibilmente centrale, all’occorrenza anche terzino) classe ’96 tra pochi giorni vestirà la maglia del Pisa. I toscani stanno trattando con la società proprietaria del cartellino, il Pescara, per raggiungere il miglior accordo possibile. Giuseppe Corrado è stato molto chiaro anche in questo senso, affermando di puntare a strappare delle condizioni vantaggiose per il suo club anche in caso di prestito di calciatori da altre squadre. Carillo ricade proprio in questa casistica: il difensore arriverà quasi certamente in prestito, ma con due opzioni fortemente a favore della squadra della Torre. Diritto di riscatto in caso di permanenza in Serie C, oppure obbligo di riscatto se il campionato terminerà con la promozione in B. Il Pisa punta forte su questo ragazzo che all’attivo vanta già 44 presenze fra i professionisti, nonostante debba compiere 21 anni il prossimo 8 agosto. Per lui anche due scampoli in Serie B con le maglie di Juve Stabia (società in cui è cresciuto) e Catania, ed una presenza nei playoff di questo campionato, con la Paganese.

SOGNO CATURANO. Un secondo affare che i nerazzurri hanno imbastito negli ultimi giorni è quello che, nei piani dei vertici societari, dovrebbe condurre sotto la Torre il secondo bomber, che insieme a Negro dovrebbe formare una coppia da far tremare i polsi a tutti gli avversari. Il Pisa ha ufficialmente aperto la trattativa con il Lecce per Salvatore Caturano. Il centravanti napoletano, 27 anni il prossimo 3 luglio, è reduce da un’annata estremamente positiva a livello personale con la maglia del Lecce. Con i giallorossi ha raggiunto il secondo posto in campionato ed i quarti di finale dei playoff, siglando ben 18 reti in 40 presenze. In terza serie il suo score totale è di 189 partite e 62 gol. Una media di un gol ogni tre gare quindi per l’ex Ascoli, che è stato appena riscattato dalla società pugliese. Il suo cartellino infatti era a metà tra i salentini ed il Bari: quest’ultimo ha ricevuto 200mila euro, lasciando Caturano a Lecce. Il Pisa, subito dopo che è stato trovato l’accordo fra le due società, ha contattato i giallorossi. La nostra redazione ha ricevuto la conferma che Giuseppe Corrado e Raffele Ferrara hanno comunicato ai salentini la disponibilità ad acquisire la proprietà del giocatore corrispondendo una cifra leggermente superiore a quella spesa da loro per il riscatto dai Galletti biancorossi. Ed al giocatore è stato presentato un contratto migliore nei numeri e nei bonus rispetto a quello che lo lega al Lecce.

Per il ragazzo si tratterebbe di una scelta di vita importante, visto che in una stagione e mezzo con il Lecce è diventato uno dei simboli della squadra e idolo della tifoseria. L’offerta presentata dal Pisa però è concreta, ed è sintomatica di una società che vuole fare sul serio per costruire una corazzata. La trattativa c’è, ma i tempi della sua definizione sono inevitabilmente più lunghi rispetto a quelli trascorsi per l’arrivo di Negro, che era in scadenza con il Matera. Ma i nerazzurri vogliono regalarsi, e regalare ai loro tifosi, il bomber della Serie C.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.