Valiani porta i 3 punti e il primato al Livorno: la Robur Siena cade 1-0!

Il ricordo dei tempi d’oro è vivissimo in queste serate di agonismo puro. Livorno e Siena si affrontano nello scontro al vertice del “Picchi”. Due squadre ferite dopo l’ultimo turno di Serie C, ma c’è subito la chance di rialzarsi. Lo sa bene soprattutto la squadra amaranto, che ritrova Foschi in panchina dopo l’addio di Sottil.

Primo tempo

Al 4′ il Livorno sblocca con Vantaggiato che vince un rimpallo e mette la sfera all’angolino basso, ma il tutto è vanificato dalla segnalazione di fuorigioco. Gerli scuote i bianconeri al 13′ con un missile dalla media distanza, Mazzoni risponde in corner. Dallo stesso, nasce un gol da pochi passi di D’Ambrosio, ma è tutto fermo per un suo fallo di mano.

Dall’altra parte, perfetto lancio per Vantaggiato che controlla con gli occhi e conclude col mancino al volo, palla sull’esterno della rete. Valiani, al 17′, cerca la gloria dal limite, ma conclude a lato. Al 27′ Marotta salta Maiorino, entra in area e calcia da posizione defilata, fuori. Poco dopo, Luci si ritrova il pallone sul sinistro e prova ad indirizzarlo in porta, Pane blocca agevolmente. Succede poco altro, è 0-0 dopo i primi 45′, ma i ritmi della gara sono altissimi.

Secondo tempo

In avvio di ripresa, preme il Livorno e arriva il vantaggio: è il 49′, Valiani controlla centralmente e scarica per Maiorino sulla sinistra, palla di ritorno per l’ex di turno che scaraventa in rete di prima! Al 63′ Maiorino calcia da fuori, debole e facile da da parare per il portiere.

Poco dopo, su un pallone vagante in area, ci arriva Bulevardi in rovesciata ma non trova il bersaglio. Al 69′ D’Ambrosio si inserisce su un cross dalla destra, stacco alto. Gli ospiti si lanciano in avanti alla ricerca del gol. Ancora Robur con un traversone dalla sinistra di Guberti, Marotta non ci arriva e la palla esce di poco.

Cristiani mette in mezzo dalla destra, la palla si impenna e sfiora la traversa. I labronici si schiacciano all’indietro e rischiano tanto, ma le offensive dei ragazzi di Mignani non si rivelano efficaci. All’88’ Marotta lascia partire il destro dal limite, un compagno devia di testa, sfera che si impenna e si spegne fuori.

Bresciani avanza sulla corsia mancina al 90′ e va a concludere, blocca Pane senza patemi. Termina 1-0 per il Livorno, che regala il primo successo al nuovo tecnico Foschi e si riprende il primato. Cinismo e cattiveria agonistica hanno contraddistinto la prestazione di Vantaggiato e compagni. Per la Robur resta il rimpianto di non aver sfruttato le opportunità avute fino al 94′.

Tabellino

LIVORNO (4-3-1-2): Mazzoni; Perico, Pirrello (78′ Bresciani), Gonnelli, Franco (77′ Borghese); Luci, Giandonato (57′ Bruno), Valiani; Maiorino (78′ Perez); Vantaggiato, Murilo (71′ Doumbia). A disp: Pulidori, Sambo, Morelli, Gemmi, Kabashi,  Montini, Manconi. All: Foschi

ROBUR SIENA (4-3-1-2): Pane; Rondanini, Sbraga, D’Ambrosio, Iapichino; Bulevardi (78′ Emmausso), Gerli, Vassallo (66′ Cristiani); Guberti; Santini, Marotta. A disp: Crisanto, Brumat, Dossena, Cleur, Panariello, Mahrous, Damiani, Cruciani, Guerri, Neglia.. All: Mignani

Arbitro: Lorenzo Maggioni (Lecco)
Marcatori: 49′ Valiani (L)
Ammoniti: 19′ Rondanini (R), 30′ Santini (R), 34′ Vantaggiato (L), 39′ Marotta (R), 72′ D’Ambrosio (R), 80′ Mazzoni (L)
Espulsi: –
Recupero: 0′ pt; 4′ st

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.