Il Matera risorge, la Reggina torna al tappeto: 2-0!

La sfida tra Matera e Reggina è importantissima per entrambe le formazioni. Il Matera, dopo 5 sconfitte consecutive, ha centrato la qualificazione alla finale di Coppa Italia. La Reggina di Zeman è chiamata a confermare il 3-0 rifilato alla Casertana per salire ancora di più in classifica. Dato particolare: nei tre precedenti tra le due squadre ha vinto sempre il Matera (1-0,3-2,6-2).

In avvio è una gara abbastanza equilibrata, ma con il passare dei minuti sono i padroni di casa a farsi notare maggiormente. Al 6′ la prima occasione del match è proprio del Matera con Strambelli che conclude dalla media distanza, Sala blocca in due tempi. Passano meno di 60 secondi e il portiere ospite è chiamato di nuovo all’intervento su un tiro dal limite di Lanini. Al 9′, però, il Matera colpisce: batti e ribatti nell’area amaranto, Di Lorenzo, ex di turno, conclude con una girata al volo, ne viene fuori un pallonetto che beffa Sala e porta in vantaggio i padroni di casa. La Reggina non reagisce e il Matera è ancora velenoso al 18′ con Strambelli, blocca Sala senza problemi. Al 22′ Lanini prova a far tutto da solo dalla destra, tiro alto. Passano pochi secondi e i padroni di casa vanno di nuovo al tiro con Casoli, destro dall’interno dell’area di rigore che si perde sul fondo. Gli ospiti non entrano in partita e, quasi alla mezz’ora, raddoppia il Matera: contatto tra De Vito e Negro in area, calcio di rigore trasformato da quest’ultimo che batte Sala per il 2-0. Oltre al danno anche la beffa per la Reggina: Botta accusa dolore ad una gamba ed è costretto ad uscire, al suo posto in campo Leonetti. L’ultima occasione del primo tempo è sui piedi di Strambelli che ci prova da una posizione quasi impossibile, tiro alto. La squadra di Zeman ha una timida reazione ad inizio ripresa. Prima Coralli viene anticipato di un soffio al momento del tiro da ottima posizione, poi, al 49′, Leonetti prova dalla distanza ma Tozzo fa suo il pallone agevolmente. Il Matera è più cattivo in fase offensiva e ci prova al 52′ con una conclusione di Larini, Sala salva la sua porta. Al 63′ ancora una parata di Sala su un tiro debole di Strambelli. Poco dopo, al 64′, buona azione di Porcino sulla sinistra e cross teso bloccato da Tozzo. Il Matera cerca il tris con Negro, bravo a cercare lo spazio per la conclusione da buona posizione, palla alta. Ancora Matera al 71′: palla che arriva al solito Larini, stacco di testa fuori di poco. All’83’ la Reggina va in gol con leonetti, l’arbitro annulla per fuorigioco dubbio. All’85’ Matera velenosissimo: De Rose ci prova da fuori, tiro violento che colpisce la traversa. Nel finale Strambelli sfiora ancora il terzo gol con un tiro destinato ad insaccarsi, Maesano devia in corner. Due parate di Sala su Strambelli e Di Lorenzo prima del fischio finale. Il Matera vince 2-0 contro una Reggina  poco cattiva e molto insicura. La squadra di Auteri torna al successo e si lascia alle spalle il periodo più difficile della stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.