Paganese-Catania, 2-4: spettacolo al “Torre”. Vincono gli etnei, ma convincono gli azzurrostellati

Al Marcello Torre va in scena il match fra Paganese e Catania, gara valida per la 7^ giornata del campionato di Serie C. L’ultima del raggruppamento (escludendo la Viterbese) alla ricerca di un autentico miracolo contro i rosanero, corazzata della competizione.

Mister Sottil, ex della gara, vuole continuare a far risultato, dando seguito all’ottimo successo conquistato contro la capolista Trapani. Per Fusco invece situazione particolare, siccome il tecnico al momento è saldo sulla panchina azzurrostellata, nonostante uno score poco invidiabile, sui 6 match giocati ha raccolto solo un punto mettendo a segno sole 4 reti e subendone ben 18.

Per quanto riguarda le formazioni, padroni di casa che rinunciano per infortunio a Piana, Punzi, Musacci, Schiavino e Cesaretti. Gli ospiti invece lasciano a casa Barisic e Rizzo a causa di problemi muscolari mentre Vassallo è squalificato.

Primo tempo

Bastano due minuti a far crollare la Paganese. Un lancio lungo verso Curiale, bravo a smarcare Marotta che davanti a Galli non può sbagliare. Dopo neanche 30 secondi arriva anche il raddoppio per gli ospiti, questo è griffato Curiale. L’esperto attaccante sfrutta un’apertura di Lodi per scaricare la sfera in rete. I primi minuti di gioco condizionano inevitabilmente la gara, mostrando fin da subito i limiti degli azzurrostellati a dispetto della grande forza degli etnei.

Al 12′ palla persa da Sapone a centrocampo con Bucolo ad approfittarne per servire Marotta. L’ex Siena non si intimidisce davanti a Galli e riesce a trovare un tris utile a chiudere già la gara. Reazione sterile della Paganese, il destro di Parigi dal limite dell’area non provoca grandi pericoli a Pisseri. Due le occasioni prima della mezz’ora: Gaeta dalla distanza la spedisce sul fondo mentre dall’altra parte un buon cross di Scaglia avrebbe potuto mandare in porta Biagianti se non fosse stato per l’ottimo intervento di Acampora.

Rientra in partita la Paganese, al 36′ su un calcio d’angolo battuto da Scarpa c’è il colpo di testa di Parigi spedito direttamente in fondo al sacco.

Secondo tempo

Sembra gestire al meglio il vantaggio il Catania, almeno fino al 52′. Una punizione dal limite per la Paganese che Scarpa riesce a mandare direttamente all’incrocio. Marcatura che riapre l’incontro dando speranza agli azzurrostellati.

In campo cambia letteralmente la lettura dell’incontro, la Paganese prova ad uscire fuori e a fare la partita. La squadra guidata da Sottil invece sembra andare in affanno dopo lo sforzo del primo tempo. Il cross di Ciancio non spaventa Galli, bravo a smanacciare. Intanto Fusco prova a rimescolare le carte, con Garofalo al posto dell’infortunato Gargiulo e Gori subentrato a Gaeta.

Al 70′ la conclusione dalla distanza di Marotta dà respiro al Catania a seguito di una fase di gioco sfavorevole. Sul ribaltamento di fronte Scarpa davanti a Pisseri ha la chance del pareggio mentre Nacci accarezza il palo dal limite. Campani in gran spolvero durante questa ripresa. Sugli sviluppi di una punizione Scarpa trova Parigi, l’attaccante tira verso Pisseri ed il portiere compie un vero e proprio miracolo. Il fallo in area di rigore di Diop ai danni di Curiale, dagli undici metri si presenta lo stesso calciatore, bravo a chiudere i conti.

Conclusa così una gara dove, più del successo del Catania, spicca la prestazione della Paganese, capace di recuperare in parte lo svantaggio e di rendersi a dir poco pericolosa.

Tabellino:

Paganese (3-5-2): Galli, Gargiulo (61′ Garofalo), Diop, Acampora (46′ Carotenuto); Tazza, Sapone, Nacci, Gaeta (61′ Gori), Della Corte (92′ Longo); Scarpa, Parigi (85′ Cappiello). A disp.: Cappa, Santopadre, Cappiello, Buonocore, Garofalo, Carotenuto, Della Morte, Amadio, Gori, Alberti, Verdicchio, Longo. All.: Fusco

Catania (3-4-1-2): Pisseri, Aya, Esposito, Silvestri; Ciancio, Biagianti, Bucolo, Scaglia (71′ Angiulli), Lodi (64′ Llama), Curiale, Marotta (71′ Calapai). A disp.: Pulidori, Fabiani, Calapai, Lovric, Baraye, Angiulli, Llama, Manneh, Rizzo, Brodic, Mujkic   All.: Sottil

Marcatori: 2′ Marotta, 3′ Curiale, 12′ Marotta, 82′ Curiale – 36′ Parigi, 52′ Scarpa

Ammonizioni: Tazza, Garofalo, Diop – Esposito, Bucolo, Llama

Espulsioni:

Arbitro: Marcenaro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.