Paganese – Catanzaro, eterne incompiute a confronto

Volevate le emozioni? Bene, quest’oggi non perdetevi la sfida fra Paganese e Catanzaro. Due squadre in difficoltà e che devono riscattarsi siccome non ottengono un successo rispettivamente da 4 e 6 turni. Più arretrati in classifica troviamo i calabresi che con un terz’ultimo posto sono implicati nella mai facile lotta per non retrocedere. Difficile sperare in una permanenza nella categoria senza passare prima dai play-out, sbocco nel quale dare un pronostico finale è sempre difficile.

Per i campani il discorso è leggermente diverso a causa di una graduatoria che al momento “sorride in parte” agli azzurrostellati. Prima della sosta natalizia e grazie alla vittoria conquistata contro la Reggina si pensava che si potesse lottare per un posto nei play-off. Aspettative poi non rispettate siccome nelle successive 4 uscite stati conquistati solo 2 punti. Prima la pesante sconfitta subita in casa del Francavilla e poi il punto strappato al Matera aveva chiuso il 2016. Il ritorno in campo è stato poi traumatico con una sconfitta pesante nel derby con la Casertana. Da qui un momento di crisi che solo un nuovo pareggio, stavolta in casa con la Fidelis, ha potuto tamponare. Un nuovo match in casa da aspetta la squadra di Pagani che non può fallire l’appuntamento con i tre punti.

In campo molte sfide si accenderanno. Su di tutte quella fra i Reginaldo e Giovinco . Il brasiliano è tornato a segnare nel match lo scorso week-end con un rigore fondamentale per la conquista del pareggio. Il centravanti dei campani sta vivendo una delle sue stagioni migliori. Fino ad ora ha buttato in rete ben 8 palloni e potrebbe ben presto superare la doppia cifra. Si tratta di un traguardo importante per lui vista l’età avanzata. Dall’altra parte il gioiellino classe ’90, arrivato in Calabria per 200 mila euro. Il calciatore sta cercando di emergere e di consentire ai suoi di superare il periodo di difficoltà. Nonostante i pochi gol realizzati le sue giocate sono servite affinché il club non mollasse la corsa verso la salvezza.

Possiamo dire che è una gara incerta dove vincerà chi sbaglierà di meno. Proprio gli errori, soprattutto quelli difensivi, hanno caratterizzato le stagioni di Paganese e Catanzaro. Ora però è arrivato il momento di rimboccarsi le mani per non dire già addio alla Lega Pro. Un obiettivo da raggiungere partendo dalla partita di questo pomeriggio.

 

Gaetano Scotto di Rinaldi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.