Pagani, “La Voce del Popolo” – Testa al Lecce, con un occhio alla classifica

L’obiettivo è ritornare a vincere al Marcello Torre

Dopo la vittoria nel derby con la Casertana, la Paganese si tuffa nuovamente in campionato. Gli azzurrostellati sfideranno il Lecce al Marcello Torre nella gara valida per la sedicesima giornata. Obbligati a vincere, i ragazzi di mister Favo cercheranno una piccola impresa contro la capolista del raggruppamento. Niente è però impossibile, e nei novanta minuti di gioco tutto potrebbe accadere.

In quel di Pagani l’umore è dei migliori. Il doppio successo nei derby di coppa, e quello in campionato con la Sicula Leonzio, hanno lanciato il club. Per trovare l’apice nell’ottimo momento di forma c’è il bisogno di sfatare il tabù che regge fra le mura amiche. Infatti i campani non vincono nello stadio di casa da oltre sei mesi quando i tre punti arrivarono contro il Fondi. Durante quel fortunato periodo la Paganese viaggiava ad una media punti nettamente maggiore, ed addirittura furono conquistati i play off.

Tante le assenze per gli azzurrostellati 

Nel match di domenica non ci sarà Meroni, oltre ai soliti noti (Bernardini, Fabinho e Carini). Per Favo scelte quasi obbligate, con i big che torneranno in campo dopo aver riposato contro la Casertana. A destare maggiore attenzione saranno poi i perni dell’attacco azzurrostellato. In meno di una settimana sono andati a segno quasi tutti, escludendo Regolanti, impiegato solo nella gara infrasettimanale. Potrebbe ritornare poi dal primo minuto Maiorano, che tanto bene ha fatto nella trasferta del Massimino. Cesaretti e Talamo sulle fasce serviranno poi per dare quella spinta in più in avanti. Senza dimenticare poi l’instancabile Scarpa, divenuto ormai idolo della tifoseria. Con la fascia di capitano dopo l’addio di Carcione punta a fare la storia di questo club. Per dire ancora la sua in una categoria che lo sta ammirando grazie alle sue grandi prestazioni.

C’è poi anche da elogiare anche il pubblico, atteso in massa per quest’incontro. Un avversario di questa caratura, con una Paganese al massimo della propria forma, troverà sicuramente pane per i propri denti. Da Caturano a Di Piazza, inutile dire che la qualità fra i giallorossi non manca. Difficile invece capire come si muoveranno le punte di diamante dei salentini, con la sicurezza che faranno sicuramente il loro meglio per mantenere la vetta della classifica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.