Pellegrino a ZC: “Trapani deve essere la partita della maturità per il Catania, Carriero e Di Piazza che risorse. Il Catanzaro fa un ottimo calcio, la Juve Stabia non farà calcoli”

Ha fatto la storia del Catania, è stato uno dei calciatori dello storico presidente Massimino, ha ricoperto più ruoli nel club siciliano, dall’allenatore sino al dirigente. Ha sempre avuto un rapporto schietto e sincero con la piazza, che ha apprezzato la signorilità, la professionalità e la competenza che da sempre lo contraddistingue, un uomo che ha dato tanto a questi colori e che per tale motivo viene giustamente rispettato dal popolo etneo.

In esclusiva a ZonaCalcio.net è intervenuto Maurizio Pellegrino, il quale ai nostri microfoni si è soffermato sul campionato del Catania, sul mercato e su tanto altro

Catania – “Sicuramente il Catania ha ottenuto un successo importante, dopo un primo tempo bloccato, gli etnei sono usciti fuori alla grande mentre la Casertana ha viaggiato sempre alla sua andatura molto scialba.”

Di Piazza e Carriero – “Sono entrambi un’ottima risorsa, hanno offerto una grande prestazione come il resto della squadra.”

Trapani-Catania – “E’ la partita della maturità per il Catania, se gli etnei riuscissero ad ottenere la vittoria, ciò sarebbe un segnale importante per la fisionomia del campionato.”

Juve Stabia e Catanzaro – “Il Catanzaro sta facendo un grande calcio, e in questa sfida non si possono fare calcoli. E’ un crocevia determinante anche per la stagione della Juve Stabia, che sicuramente non cercherà di gestire la partita.”

La partita – “Dall’inizio Auteri cercherà di fare la partita, il Catanzaro vorrà impensierire sin dall’inizio la Juve Stabia. Gli stabiesi invece potranno sfruttare le loro caratteristiche di gioco, essendo molto pragmatici e solidi, parliamo di due compagini totalmente diverse.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.