L’impatto prorompente di Pinna, terzino col “piede caldo”

La Casertana torna al successo grazie ad una sua magia su punizione

Una punizione precisa e che si è infilata ferocemente dietro la porta difesa da Saloni. Così Pinna si è presentato ai suoi nuovi tifosi, dopo che nella sessione invernale del mercato ha deciso di trasferirsi alla Casertana. Firma lui il primo successo dei falchetti dopo tre turni di astinenza dalla vittoria.

Un classe ’92 nato calcisticamente nell’Arzachena e passato poi al Porto Torres, che anticipano una prima importante chance. Questa arriva al Matera e dopo successivamente al Melfi dove può quindi farsi apprezzare al grande pubblico. Proprio qui colleziona ben 31 presenze nella stagione 2014/15, quella in cui finalmente si ritaglia uno spazio da protagonista in Serie C e riesce a trovare anche la prima rete nella categoria. Ciò gli permetterà di meritarsi la chiamata del Cosenza, club con cui giocherà fino a gennaio di quest’anno. Le sue continue galoppate sulla fascia sinistra sono un toccasana per i calabresi che hanno beneficiato delle sue grandi qualità.

Alto 1,77 metri, raggiunta ormai la maturità calcistica, Pinna è pronto a prendere in mano la Casertana per portarla fino alla salvezza. Un obiettivo comune, affinché il suo piede caldo possa far emozionare ancora i tifosi con giocate e gol emozionanti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.