Serie C, la situazione girone per girone

Una manciata di partite alla fine del campionato di Serie C 19/20. Siamo arrivati al giro di boa dei tre gironi che si preparano ad entrare nel rush finale della regular season per poi disputare eventuali playoff e playout. L’emergenza coronavirus ha visto fermarsi il girone A ed il girone B, che non giocano dal 23 febbraio. Il raggruppamento del Sud invece, quello C, prosegue invece regolarmente. Andiamo a vedere dunque la situazione girone per girone.

GIRONE A

Il girone con il maggior distacco tra la prima e la seconda è il girone A. In testa alla classifica c’è il Monza, vera e propria corazzata della categoria che con due sole sconfitte in 27 partite comanda il raggruppamento con 61 punti, ben 16 in più della Carrarese seconda. I toscani sono infatti a quota 45 punti ad inseguire ma intenti soprattutto a guardarsi le spalle da Renate e Pontedera rispettivamente a 43 e 42. Sette squadre in nove punti tra l’ultimo posto playoff, il decimo, ed il sedicesimo, quello che condannerebbe ai playout. Tutto ancora aperto quindi per i vari obiettivi di metà classifica, ma anche e soprattutto in zona salvezza. Ultimo e a rischio retrocessione diretta c’è il Gozzano a 22 punti, a meno due dalla Pianese al penultimo posto ed in questo momento ai playout insieme ad Olbia, Giana Erminio e Pergolettese.

GIRONE B

Il raggruppamento più combattuto, in chiave primo posto, è sicuramente il B. Al primo posto troviamo il Vicenza con 61 punti, seguito da Reggio Audace e Carpi rispettivamente a 55 e 53 punti. Più distaccato il Sudtirol a 48. Pari punti per Feralpisalò e Padova, entrambe a 44 ed in lotta per un posto ai playoff. Sette punti di distacco tra Modena e Triestina (entrambe a 40) e la Fermana, attualmente al decimo posto insieme alla Sambenedettese con 33 punti. All’ultimo posto ci sono invece Rimini e Fano con 21 punti e subito sopra a 22 l’ArzignanoChiampo e l’Imolese a 23. Ravenna, Vis Pesaro e Gubbio in particolare, con rispettivamente 27 e 28 punti, in lotta per evitare l’ultimo posto playout.

GIRONE C

Situazione analoga nel raggruppamento C, l’unico con 29 partite giocate che vede la Reggina al comando con 66 punti. Al secondo posto insegue senza sosta il Bari con 59 punti, portatosi a -7 dai calabresi dopo la sconfitta della squadra di Toscano contro il Monopoli, sempre più terza forza del campionato con 57 punti. Segue il Potenza a 55, mentre con quattro punti in meno una deludente (finora) Ternana a 51. Lotta serrata per i playoff, Catanzaro, Teramo, Viterbese, Vibonese, Virtus Francavilla, Avellino e Cavese tutte in corsa per un posto. Grande bagarre anche in fondo alla classifica. Il fanalino di coda è invece il Rieti che, tra problemi societari e di campo, con 12 punti è ormai quasi certo della retrocessione. Un po’ più su Rende, Bisceglie e Sicula Leonzio rispettivamente a 18,20 e 26 punti. Al sedicesimo posto il Picerno con 32 che lotterà soprattutto con Casertana e Paganese per evitare i playout.

Giancarlo Labate

Nato a Reggio Calabria nel 1998, studente di Scienze Politiche e grande appassionato di calcio. Sogno di diventare giornalista sportivo per raccontare le mie passioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.