Teramo, contro la Reggiana è Ventola la chiave per vincere: il terzino vuole trascinare il Diavolo

L’ex Pescara può prendersi la scena

Christian Ventola, l’arma da utilizzare per centrare la salvezza. Non è il titolo di un libro, non di una canzone, ma è la certezza da cui deve partire il Teramo. Giovanni Zichella è pronto al debutto e spera che quella con la Reggiana sia la sua unica partita da principale guida tecnica in questa stagione. Ciò significherebbe, ovviamente, raggiungere subito il traguardo prefissato.

Ben 8 gare da titolare nelle ultime 9 dopo il rientro dall’infortunio che ne ha compromesso una buona parte di stagione. A Fano, Ventola è stato l’unico a rendersi effettivamente pericoloso con una conclusione alta di poco. Imprevedibile, agile e rapido nei movimenti, così il giovane terzino si sta rivelando uno dei migliori nel suo ruolo in questa Serie C.

Il ragazzo scuola Pescara esprime doti non da tutti, si propone molto ed è cresciuto anche in fase di recupero nel corso dell’anno. Due i gol siglati, ma ora serve tutto il suo carisma per portare il Diavolo alla salvezza. Sicuramente sarà in campo dall’inizio e la squadra emiliana già sa di doverlo temere. Le sue prove non sono mai sembrate al di sotto della sufficienza, anche se in qualche circostanza è parso più assente rispetto al solito.

Zichella lo conosce bene, ha imparato ad apprezzarlo nel corso della gestione Asta. Coincidenza o meno, proprio con l’ex tecnico della Feralpisalò ha segnato i suoi gol, mentre con Palladini si è dovuto sacrificare maggiormente per la squadra, anche se non ha fatto mancare i soliti spunti propositivi.

Il Teramo si gioca la salvezza, Ventola è l’arma di cui non privarsi in nessun caso, perché può cambiare la partita da un momento all’altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.