Italia-Grecia 2-0: trionfo e qualificazione aritmetica per gli azzurri

L’italia doveva vincere e ha vinto. Con due gare d’anticipo gli azzurri sono aritmeticamente qualificati per i prossimi campionati europei e certi del primo posto.

Primo tempo di marca tutta azzurra ma solo esclusivamente di possesso palla sterile e pochissimi tiri. I greci ottimi in fase di densità e con due linee di difesa e centrocampo ben posizionate a fare da barriera protettiva per Paschalakis. L’unica vera occasione dei primi 45’ è per gli ospiti con Bakasetas che appoggia per Koulouris che controlla in area e scarica sul primo palo ma Donnarumma risponde presente. Nota negativa per l’Italia è l’infortunio di Chiesa. Al suo posto Bernardeschi.

Ripresa che per i primi 60’ non ha visto cambiare il canovaccio della gara con i greci pericolosissimi con Limnios che mette al centro una palla radente che diventa buona per Koulouris che manda a lato da ottima posizione. L’equilibrio si rompe al 63’ con Insigne che imbuca per Verratti, il quale chiude il triangolo col napoletano e il tiro del 10 azzurro è intercettato dal braccio Bouchalakis e dal dischetto Jorginho non sbaglia. Da qui in poi Italia padrona del campo e circolazione della palla più fluida. Al 78’ arriva anche il raddoppio con Bernardeschi che carica il mancino da 25 metri e sorprende il portiere.

Antonio Barbato

Laureato in Culture Digitali e della Comunicazione presso il dipartimento di Scienze Sociali della Federico II di Napoli. Ho conseguito un attestato di frequenza per il corso base di giornalismo, presso il centro di documentazione giornalistica di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.