Duffy illude l’Irlanda, poi si scatena Eriksen: 1-5 ed è festa danese

La stella del Tottenham trascina la Danimarca al Mondiale con una tripletta, solo lacrime davanti al proprio pubblico per l’Irlanda

La Danimarca è l’ultima europea a volare in Russia, grazie all’esagerato 1-5 con cui sbanca l’Aviva Stadium di Dublino. Man of the match Christian Eriksen: tris da urlo (fanno 12 gol nelle ultime 11 in nazionale), perentorio e bellissimo. Il popolo danese deve dunque ringraziare la sua star, in assoluto la più decisiva tra tutti gli spareggi di questi giorni. Quello irlandese, invece, si inchina e resta a casa come noi.

Eppure la Green Army era partita alla grande. Subito in vantaggio al 6′ con Duffy, sugli sviluppi di un calcio piazzato (male Jorgensen nella circostanza, i ragazzi di O’Neill vedono il Mondiale vicino. La bagarre si accende all’improvviso: Kvist esalta i riflessi di Randolph al 17′, dall’altra parte Murphy e McLean non inquadrano lo specchio mancando così il raddoppio. Grave pecca, perché a cavallo della mezz’ora la Danimarca la ribalta. Il pareggio di Christensen arriva in mischia, il 2-1 di Eriksen è un colpo da biliardo che si infila sotto il sette. In tre minuti è cambiato tutto.

O’Neill prova il tutto per tutto al rientro in campo (dentro McGeady e Hoolahan), ma a eccezione di qualche buona iniziativa di Christie l’Irlanda è spuntata. La Danimarca invece è sempre pronta a fare male e piazza il colpo del ko al 63′: Sisto appoggia per Eriksen che da fuori indovina l’angolo di sinistro. I padroni di casa non ci sono più. L’uragano Eriksen travolge ancora al 74′ (regalo di Ward), poi c’è gloria anche per Bendtner che realizza il rigore dell’1-5 allo scadere. Per l’Irlanda può bastare così, la festa è tutta a Copenaghen.

TABELLINO:

IRLANDA (4-2-3-1): Randolph; Christie, Duffy, Clark (dal 71′ Long), Ward; Meyler (dal 46′ Hoolahan), Arter (dal 46′ McGeady); Brady, Hendrick, McClean; Murphy. All. O’Neill.

DANIMARCA (4-2-3-1): Schmeichel; Larsen (dal 54′ Ankersen), Kjaer, Christensen, Bjelland; Kvist, Delaney; Poulsen (dal 70′ Cornelius), Eriksen, Sisto; Jorgensen (dall’84’ Bendtner). All. Hareide.

Marcatori: 6′ Duffy (I), 29′ Christensen (D), 32′, 63′ e 74′ Eriksen (D), 90′ rig. Bendtner (D)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.