A caccia di talenti – Alessio Riccardi, uomo mercato a soli 18 anni

Torniamo con il classico appuntamento settimanale dedicato ai giovani più promettenti. Oggi approfondiamo e analizziamo storia e caratteristiche di un autentico baby gioiello made in Roma. Si tratta di Alessio Riccardi classe 2001. Si proprio quel Riccardi. Molti lo avranno imparato a conoscere quest’estate quando con la Juventus era uscito fuori il suo nome nell’ambito dell’operazione Rugani, scatenando e non poco le ire dei tifosi giallorossi. Comprensibilmente anche.

Alessio Riccardi, una vita da romanista sognando Totti

Appare ovvio e scontato per chi nasce romanista avere il mito dell’ex numero 10 della Roma. Di famiglia completamente romanista, si mette in mostra inizialmente nei pulcini della Lazio calcio a 5. Vedendo le sue qualità fuori dal comune la famiglia lo trasferì in un camp estivo affiliato alla Roma. Bruno Conti, che di calcio se ne intende, lo adocchia e decide di farlo tesserare per il club giallorosso. Da lì tutta una trafila nelle giovanili sino ad arrivare alla giovanissima età di 17 anni a calcare il terreno dell’Olimpico in occasione della Coppa Italia contro l’Entella.

In Primavera la fa da padrone. Vero leader della squadra e trascinatore. Basti pensare che in queste prime due giornate ha già messo a segno quattro reti. Eppure non è un attaccante. E’ un giocatore estremamente intelligente tatticamente. Ovunque lo si metta riesce a calarsi nella parte, non a caso ha giocato in più ruoli. Regista, mezzala, trequartista. Per le sue caratteristiche e la grande capacità di verticalizzare e mandare in porta i compagni oltre che una ottima balistica, nel calcio di oggi sarebbe una mezzala moderna alla Isco per intenderci. Come lo spagnolo, con le dovute proporzioni ovviamente, bravo nel dribbling e veloce di testa. Adesso ha solo 18 anni, ma la Roma del futuro prossimo, oltre che Zaniolo, potrebbe mettere in mostra un altro gioiellino prezioso anche in ottica Nazionale.

Antonio Barbato

Laureato in Culture Digitali e della Comunicazione presso il dipartimento di Scienze Sociali della Federico II di Napoli. Ho conseguito un attestato di frequenza per il corso base di giornalismo, presso il centro di documentazione giornalistica di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.