A caccia di talenti: Davide Bettella, il segugio nel segno dello Zio Bergomi

L’Italia è da sempre la patria del catenaccio, con grandi portieri e difese rocciose. Negli ultimi anni, dopo un breve momento di magra, la scuola nostrana ha ricominciato a partorire talenti capaci di portare avanti la tradizione. Da Donnarumma a Cragno, da Romagnoli a Mancini, titolari nei propri club e sempre presenti nelle convocazioni del ct Mancini. 

Non solo la nazionale maggiore, però, ha beneficiato di questa nuova generazione di talenti. L’estate del calcio italiano, infatti, ha messo in mostra tanti altri giovani da tener d’occhio. Uno su tutti è, sicuramente, Davide Bettella.

Davide Bettella, il segugio italiano

Davide Bettella è un difensore centrale cresciuto nelle giovanili dell’Inter e nel 2018 è passato all’Atalanta nell’affare Bastoni, con una clausola di recompra in favore della società di Suning. Con i bergamaschi ha continuato il suo percorso di crescita che l’ha portato prima al prestito al Pescara lo scorso gennaio, poi all’esordio in Serie B proprio con gli abruzzesi che, stregati dal ragazzo, hanno chiesto ed ottenuto la permanenza nell’organico anche per la prossima stagione.

Il classe 2000 sembra esser stato forgiato con un vecchio stampo, di quelli che hanno fatto innamorare generazioni di tifosi, quello dello zio Beppe Bergomi. Fisico asciutto e longilineo, con i suoi 185 cm primeggia nel gioco aereo. Dotato di un ottimo senso della posizione, il centrale è un vero segugio della difesa: anticipi, marcature asfissianti, uno contro uno. Un vero segugio del reparto arretrato. Proprio come il campione del Mondo 1982, perché un difensore prima di saper fare lanci lunghi 50 metri deve saper difendere.

Oggi la nazionale ed il Pescara se lo coccolano, l’Atalanta lo monitora e l’Inter lo osserva da lontano, pronta a riportarlo a casa e formare proprio con Bastoni la difesa del futuro.

https://www.youtube.com/watch?v=Cl2ps9rELXc

 

Leggi anche A caccia di talenti: Salvatore Esposito, il metronomo della nazionale.

Antonio Di Martino

Studente di Economia Aziendale, diplomato in ragioneria, con la passione per il calcio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.