A caccia di talenti – Mirko Antonucci, l’esterno che ricorda Bruno Conti

Il titolo che leggete, se siete romanisti o non, può avere un forte impatto e sembrare blasfemia.

In effetti, replicare le gesta del grande Bruno Conti non é cosa da poco, ma Mirko Antonucci, classe 1999 e scoperto proprio da Conti, lo ricorda molto.

Una trafila intera nella Roma, Antonucci é un’ala pura da 4-3-3. Predilige partire da sinistra per poi convergere col suo destro. Dotato di grande velocità e agilità nel dribbling. 1.80 m di altezza ma la rapidità di un brevilineo. Attualmente é al Vitoria Setubal in prestito, con la speranza di ritornare alla casa madre.

Tra i punti di debolezza, vediamo la poca resistenza e forza nei contrasti e nei duelli corpo a corpo. Un punto questo che dovrà migliorare per poter giocare ad alti livelli senza problemi.

Il suo futuro può davvero essere luminoso, ma dipende da lui. La Roma, intanto, non ha intenzione di perderne il controllo e monitora la crescita del ragazzo.

 

Antonio Barbato

Laureato in Culture Digitali e della Comunicazione presso il dipartimento di Scienze Sociali della Federico II di Napoli. Ho conseguito un attestato di frequenza per il corso base di giornalismo, presso il centro di documentazione giornalistica di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.