Calori a ZC: “Brescia squadra più in forma in B, Tonali grande talento, Donnarumma può segnare anche in A. Palermo la più forte, Vido attaccante di prospettiva, Zenga sta dando personalità al Venezia”

Alessandro Calori, ex allenatore del Trapani e di compagini come Novara, Brescia, Avellino, Padova, tra le tante, è intervenuto in esclusiva ai microfoni di ZonaCalcio.net, il tecnico, che si è sempre distinto per un calcio propositivo e rivolto all’attacco, si è soffermato sul campionato di B, sulle sue ex squadre e su tanto altro.

Brescia – “La Serie B non ha ancora una reale padrona, il Brescia è la squadra più in forma della cadetteria, ha un grande potenziale offensivo, in tal senso Donnarumma è diventato un calciatore davvero letale. Inoltre può contare sul migliore talento della B, mi riferisco a Tonali, e sto apprezzando la crescita di Bisoli e Ndoj.”

Donnarumma – “Ogni calciatore ha un proprio naturale tempo di maturazione, lo vedo molto più consapevole dei propri mezzi, ha sempre segnato e fatto segnare i vari Lapadula, Caputo e Coda. E’ diventato davvero continuo nelle sue prestazioni, questo ragazzo può dire la sua anche in Serie A.”

Tonali – “Lo reputo un calciatore già maturo per la sua età, ovviamente deve continuare il suo percorso di crescita. Ha una grande personalità, fa tutto in maniera naturale, chi punta su di lui deve crederci ciecamente, questo talento è nato per fare il titolare.”

Palermo – “Potenzialmente è la squadra più forte del campionato, ma sta peccando di continuità. Il Palermo è una corazzata, ma credo che possano rientrare in gioco Verona e Benevento, come non escluderei il Cittadella, che ogni anno sorprende per programmazione ed organizzazione.”

Venezia – “Il Venezia con l’arrivo di Zenga ha trovato risultati importanti ed è cambiato qualcosa sul piano della personalità, questa squadra ha un organico valido per fare un campionato comunque importante.”

Perugia – “E’ una creatura che piano piano si sta evolvendo, visto che è composta da tanti giovani di valore, in particolare mi riferisco a Vido, che ha tutto per diventare un attaccante di spessore. Inoltre reputo una grande intuizione l’aver puntato su un calciatore come Verre.”

Futuro – “Si è mosso qualcosa, ma sto aspettando la situazione più idonea, che mi possa permettere di creare un qualcosa di importante, sposare un’idea che mi convinca appieno. L’anno scorso sono rimasto a Trapani per il presidente pur in C, adesso vorrei ritornare in cadetteria per dimostrare il mio valore.”

Soddisfazioni – “Cragno l’ho fatto esordire a 17 anni, sono davvero contento per la sua crescita, parliamo sicuramente di uno dei migliori portieri del panorama italiano. Un altro calciatore che con me giocava a 16 anni è stato El Shaarawy, che adesso è un campione assoluto. Inoltre spero che Salomon possa dimostrare il suo grande valore nell’esperienza di Cagliari.”

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.