Lusail, la città fantasma che ospiterà il Mondiale 2022

Sapevate che alcune gare del Mondiale 2022, che si giocherà per la prima volta in un paese arabo, si disputeranno in una città che ancora non esiste?

Stiamo parlando di Lusail, la cosiddetta planned-city qatariota che si affaccerà sul mare, a circa venti chilometri dalla capitale Doha. Questa città del futuro è ancora in costruzione e potrà essere abitata da una popolazione di oltre 200.000 persone e ospitarne fino a 450.000.

In questi anni, da questo cantiere a cielo aperto, prenderanno vita 19 quartieri, porti turistici, canali navigabili, metropolitane, stazioni balneari, hotel, parchi, tante aree dedicate allo sport, isole e barriere coralline artificiali. Sarà tutto sostenibile, tecnologico, moderno. Sarà, semplicemente, una delle città più ecologiche e innovative del pianeta.

Il tutto sorgerà in un’area desertica dove d’estate la temperatura può sfiorare i 50 gradi ma, per la prima volta in assoluto nella storia, la competizione non si disputerà nei mesi di giugno-luglio bensì dal 22 novembre al 18 dicembre, cioè nel periodo autunno-inverno dell’emisfero boreale.

Il Lusail Iconic Stadium, con il suo design ispitato ad una vela, ospiterà le partite inaugurali e finali della competizione. La struttura sarà in grado di ospitare più di ottantaseimila spettatori e, al termine della Coppa del Mondo, la struttura verrà riconfigurata in uno stadio da 40.000 posti.

Questo immenso progetto, che si concluderà da qui a due anni, verrà presentato al mondo proprio in occasione del Mondiale: un evento che, questa volta, ci farà sognare per ciò che vedremo dentro e fuori dal rettangolo verde. Nel frattempo, Lusail City prende forma…

 

Caterina Pullia

Nata nel marzo 1999 a Lamezia Terme, studia "Comunicazione, tecnologie e culture digitali" all'Università degli Studi di Roma "La Sapienza". Scrive di calcio e di Juventus, a cui è fortemente legata.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.