ESCLUSIVA – Daniele Donnarumma(Mantova) a ZPro: “Mantova piazza gloriosa, con Graziani media da playoff. Non escludo di rimanere qui”

Una seconda metà di stagione per il Mantova davvero esaltante, che si è conclusa con la salvezza diretta; sicuramente uno dei protagonisti di questa cavalcata vincente è stato Daniele Donnarumma, l’ex Napoli, arrivato nel mercato invernale, ha offerto un grosso contributo, diventando un punto fermo dell’undici di Mister Graziani. Ai microfoni di ZonaCalcio.net e ZonaLegaPro.it, Daniele si è soffermato sul suo campionato, sulla salvezza raggiunta, sulle sue esperienze passate, sul rapporto creatosi con la splendida piazza di Mantova e non solo, ecco quanto emerso:

Mantova: la salvezza è stato il giusto epilogo di una stagione raddrizzata in corsa.

Io sono arrivato a gennaio, ma a novembre i miei compagni erano dati per spacciati. Il cambio di allenatore ci ha dato serenità, mister Graziani è stato davvero fondamentale per tirarci fuori da quella brutta situazione. Ed i risultati si sono visti poi sul campo: nel girone di ritorno abbiamo viaggiato con una media da playoff. Un cambio di marcia notevole che ci ha permesso di centrare la salvezza diretta.

Con Graziani in panchina sono arrivati 1,4 punti a partita. E’ stato lui l’uomo della svolta?

E’ stato bravo a farsi trovare pronto nel posto giusto e al momento giusto. Anche per lui non era facile, alla sua prima grande esperienza da allenatore.

Dopo l’esperienza in D al Lecco, cosa ti ha spinto a scegliere il Mantova e il contestuale salto di categoria in Lega Pro? Il divario è così accentuato?

Il Mantova ha attraversato tante annate travagliate negli ultimi tempi, anche oggi non mancano i problemi societari che speriamo si risolvano presto. Ma la piazza è gloriosa: permette di esprimerti al meglio e sei costantemente aiutato dal calore dei tifosi che sono sempre presenti in gran numero. Anche perchè la memoria della Serie B è ancora fresca: delle storiche vittorie contro Napoli, Genoa e Juventus me ne hanno parlato già al mio arrivo. Personalmente mi sono trovato a mio agio sin da subito, sia nella città che nel gruppo. Siamo stati bravi a ritagliarci il nostro spazio all’interno di un girone davvero tosto. Competere in Lega Pro è sempre più difficile, visto anche il parallelo calo della Serie D. Soprattutto nei gironi del nord la qualità è sensibilmente diminuita fra i dilettanti.

Un commento sui playoff in corso.

Mi aspetto tante altre sorprese come già ce ne sono state al primo turno. Il bello dei playoff è che le gerarchie saltano, sono un vero terno al lotto. Un aspetto che sicuramente contribuisce ad attrarre molta curiosità attorno alla post season di Lega Pro.

Un salto nel passato, alla tua esperienza nelle giovanili del Napoli. Dalle quali poi è sempre difficile emergere.

Il settore giovanile partenopeo è molto esigente. Se hai la fortuna di venire individuato subito come talento, allora le prospettive di una crescita importante ci sono. Altrimenti sei un po’ abbandonato al tuo destino, soprattutto se non sei abbastanza forte caratterialmente. La mancanza di infrastrutture si sente e tra le altre cose impedisce di allenarsi con la prima squadra, il confronto con la quale è sempre prezioso per i giovani.

Insigne, futuro capitano del Napoli e punto di riferimento degli azzurri. Da suo vecchio compagno di squadra, te lo saresti mai aspettato?

Io ci ho giocato solo 6 mesi insieme, nei quali ho potuto intravedere le qualità non comuni del giocatore. Si capiva già allora che avrebbe avuto un futuro importante davanti a sé.

Qual è il futuro di Donnarumma?

Bella domanda. Si sta concludendo questa bella esperienza, per la quale devo anzi ringraziare il mio procuratore che mi ha permesso di riavvicinarmi alla Lega Pro. Purtroppo però a giugno sono in scadenza con il Mantova. Dobbiamo per forza di cose valutare delle alternative anche se a me farebbe tanto piacere restare qui. Confermarsi in una piazza dove sei stato conosciuto e apprezzato è comunque più facile di rimettersi in gioco altrove.

La redazione di ZonaCalcio.net ringrazia caldamente Daniele Donnarumma, l’addetto stampa Enrico Bonzanini e la società del Mantova FC per la cortesia e la disponibilità mostrate

RIPRODUZIONE RISERVATA: l’esclusiva può essere riportata parzialmente o integralmente previo assenso della Direzione di ZonaCalcio.net.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.