Filippini a ZC: “Triestina avversario duro da affrontare, il Piacenza può fare male in ripartenza mentre il Trapani prone un bel calcio. Costantino può fare bene anche in B”

Antonio Filippini è stato un calciatore che ha sempre dato l’anima in campo, adesso nelle vesti di tecnico si sta mettendo in mostra come una delle figure emergenti del calcio italiano in questo ruolo.

In esclusiva a ZonaCalcio.net è intervenuto Antonio Filippini, il quale ai nostri microfoni si è soffermato sulle finali playoff di Serie C e su tanto altro.

Triestina – “Ho visto giocare la Triestina, è una compagine dura da affrontare, a Pisa ha ottenuto un gran risultato, ha davvero le carte in regola per arrivare lontano.”

Il ritorno a Trieste – “Sicuramente il Pisa dovrà fare la partita a Trieste, prendendosi dei rischi, sarà una sfida avvincente che potrà regalarci tante emozioni.”

Piacenza-Trapani – “Un’altra sfida molto equilibrata, il Trapani cercherà di proporre il suo calcio, mentre il Piacenza sa coprirsi bene e ripartire in maniera pericolosa.”

Abolizione delle liste – “E’ giusta, addirittura sono favorevole all’abolizione delle liste anche nelle categorie inferiori, la meritocrazia deve essere alla base di tutto.”

Costantino – “Il divario tra B e C non è cosi ampio rispetto alla Serie A, pertanto sono convinto che Costantino possa fare bene in cadetteria, sperando per lui che sia con la Triestina.”

Aspettative – “Il Catanzaro ad inizio anno era candidato alla vittoria finale, l’undici di Auteri però nei playoff non è andato oltre alla sfida con il Feralpisalò, da questa compagine mi aspettavo un qualcosa in più.”

Progetto – “Mi piacerebbe far parte di un progetto interessante nel calcio professionistico, sono in attesa di quella proposta che possa davvero convincermi.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.