Giacomel a ZC: “Che emozione il rigore parato contro il Feralpisalò, la Virtus Verona è stata un’ottima scelta. Contro l’Imolese partita ardua, il girone B davvero complicato”

Alessandro Giacomel ha dimostrato di essere uno dei migliori portieri emergenti del nostro campionato, che sta offrendo il suo ottimo contributo alla causa della Virtus Verona, che punta anche sulle sue parate per raggiungere la salvezza.

In esclusiva a ZonaCalcio.net è intervenuto Alessandro Giacomel, il quale ai nostri microfoni si è soffermato sul campionato della Virtus Verona, sulle sue sensazioni personali e su tanto altro.

Imolese – “Ci aspetterà una sfida ardua contro una signora squadra che sta realizzando un ottimo campionato come dimostra la recente vittoria con la Triestina. Dovremo scendere carichi come abbiamo dimostrato nell’ultimo periodo, cercando di ottenere il massimo della posta in palio.”

Prestazioni – “Le prestazioni ci sono sempre state, ciò che è cambiato invece è la nostra consapevolezza dei mezzi, visto che il nostro rendimento in termini di risultati si è invertito in maniera positiva.”

Virtus Verona – “La Virtus Verona è un’ottima società che ti permette di crescere e di affacciarti nel calcio professionistico, per me si è rivelata una grandissima scelta.”

Competizione – “Gianmarco(Chironi) è un ottimo portiere, mi piace che sia una competizione positiva, credo che faccia bene entrambi, visto che cerchiamo di dare sempre il massimo.”

Punto di riferimento – “Neuer è sempre stato un grande modello da seguire, ha cambiato il modo di interpretare il ruolo, difatti non disdegno cimentarmi la palla tra i piedi e giocare in una posizione più alta.”

Empoli – “E’ stata una grande esperienza, ho avuto la possibilità di confrontarmi con un ambiente professionale che opera nel migliore dei modi con i giovani, in un contesto eccezionale da Serie A.”

Campionato ostico – “Il nostro girone è altamente competitivo, il più difficile, come dimostra il fatto che in punti si passa dai play-off sino allo spettro retrocessione.”

Serie C – “La Serie C è davvero formativa, ti confronti con un contesto diverso, soprattutto per chi esce dalla primavera, visto che incontra gente esperta e che vanta già una carriera importante.”

La parata – “Sicuramente è stato molto importante il rigore parato nella sfida con il Feralpisalò, eravamo sul 2-0 e un eventuale gol della compagine lombarda avrebbe riaperto la partita, è stato un orgoglio neutralizzare il tiro dal dischetto di un calciatore del livello di Pesce.”

La stagione – “Reputo la mia stagione di buon livello, visto che sto giocando con una certa continuità e mi sto facendo trovare pronto quando vengo chiamato in causa. Spero che si possa raggiungere la salvezza con la Virtus Verona sarebbe il massimo.”

Il mercato di gennaio – “Gli innesti di gennaio si sono rivelati fondamentali, ci hanno dato quella spinta in più per intraprendere questa poderosa rincorsa che stiamo compiendo.”

Fontefoto: virtusverona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.