Giuseppe Fornito a ZC: “Paganese piazza ideale per dimostrare il mio valore. Trapani e Raiola persone di calcio, con Fusco subito sinergia. Lello Di Napoli è stato importante per me, Catania merita la B”

Il talento e le qualità non sono mai mancate a Giuseppe Fornito, non è un caso che la Paganese abbia deciso di puntare su questo ragazzo, ben consapevole del potenziale ancora inespresso di uno dei più interessanti prodotti del vivaio del Napoli degli dieci anni.

In esclusiva a ZonaCalcio.net è intervenuto Giuseppe Fornito, il quale ai nostri microfoni le sue prime sensazioni in merito al progetto Paganese, sulle esperienze passate e su tanto altro.

 Paganese – “Ho scelto Pagani perché  la reputo la piazza giusta per dimostrare il mio valore, pertanto ho accettato immediatamente la proposta del club campano, consapevole dell’importanza di questa società.”

Fusco – “Con Fusco si è creata subito una grande sinergia, abbiamo lo stesso modo di intendere il calcio, mi piace il suo stile di gioco molto propositivo.”

Obiettivi – “Voglio dare continuità alle mie prestazioni ed essere più decisivo in termini realizzativi, contribuendo agli obiettivi della società e raggiungendo la salvezza il prima possibile.”

Trapani, Raiola e Accardi – “Sono un punto di riferimento, non si può fare calcio a grandi livelli per tanti anni se non vi è la presenza di dirigenti dalla comprovata esperienza e professionalità in tal senso il presidente Trapani e il direttore Raiola sono due autentiche garanzie per noi calciatori e la piazza di Pagani, come del resto bisogna riconoscere l’importante lavoro del direttore sportivo Accardi.”

Napoli – “E’ stata importante l’esperienza al Napoli visto che mi sono confrontato con calciatori di grandissimo livello e tecnici di spessore. Sono quasi arrivato a realizzare il sogno di esordire in maglia azzurra in Europa League nella sfida contro il Psv.”

Benitez e Mazzarri – “Benitez ero molto attento con i giovani visto che spesso ci permetteva di allenarci con la prima squadra, ma sono sincero quando dico che Mazzarri aveva grossa stima nei miei confronti, visto che in più occasioni avevo speso belle parole nei miei confronti, accostandomi per caratteristiche ad un fenomeno come Marek Hamsik.”

Esempi – “Gargano e Hamsik sono stati dei grandi esempi, campioni dentro e fuori dal campo, sempre disponibili e prodighi di consigli nei miei confronti. Con Marek spesso si usciva insieme dopo gli allenamenti e per me rimane insieme al “Mota” Gargano un punto di riferimento.”

Messina e Lello Di Napoli – “La stagione a Messina è stata davvero esaltante, visto che riuscimmo a salvarci, ottenendo risultati importanti. In quell’esperienza mi sono potuto confrontare con un tecnico importante come Lello Di Napoli, che ha riposto grande fiducia nelle mie capacità e al quale sarò sempre grato, mi auguro di vederlo il prima possibile in panchina.”

Gol – “Reputo al momento il gol realizzato a Messina contro il Foggia nei minuti di recupero quello più significativo, visto che ci permise di vincere contro la corazzata di De Zerbi, mentre per bellezza metto al primo posto la pregevole realizzazione siglata contro il Fondi al mio primo anno di Catania.”

Seconde squadre – “Sinceramente le seconde squadre potrebbero rivelarsi utili per i giovani calciatori che possono continuare a crescere nel club di appartenenza. Personalmente credo che fare la cosiddetta gavetta in Serie C provando a confrontarsi in uno spogliatoio composto da calciatori esperti possa essere davvero formativo per i giovani.”

Catania – “Dispiace per quanto accaduto sia per i calciatori ma soprattutto per il pubblico che si sentiva già in cadetteria. Mi auguro che il 7 Settembre ci sia una svolta, il Catania merita la B.”

ZonaCalcio ringrazia Giuseppe Fornito per la cortesia e la disponibilità. La riproduzione dell’intervista totale o parziale è consentita solo su autorizzazione della Direzione di ZonaCalcio

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.