Guida al Fanta11, i nostri consigli per il fantacalcio: 10a giornata

Nemmeno il tempo di lasciarci alle spalle il weekend di campionato che subito si torna in campo. Turno infrasettimanale e decima giornata che si apre oggi con i due anticipi tra Parma-Hellas Verona e Brescia-Inter e si chiude con Milan-Spal. Analizziamo partita per partita e proviamo a consigliarvi i migliori giocatori in ottica fantacalcio.

PARMA-HELLAS VERONA

Due squadre reduci da due risultati opposti: il Parma capace di fermare l’Inter a San Siro mentre l’Hellas ko in casa col Sassuolo. D’Aversa con gli uomini contati, si aggiungono anche Gagliolo e Scozzarella. Nei veronesi torna Veloso. Consigliamo uno dei tre attaccanti del Parma (tutti in gran forma) e il portiere Sepe. Nel Verona occhio a Veloso, specialista dai calci da fermo che potrebbe andare a bonus.

BRESCIA-INTER

Rondinelle che avevano approcciato bene il match di Genova prima poi di subire i colpi del Grifone. Inter invece sottotono in quel di San Siro, che ha meritato di non vincere. Impossibile non consigliare Balotelli, in casa davanti al suo pubblico, lui grande ex della sfida. Per i nerazzurri ci sentiamo di consigliare Lautaro Martinez, il più in forma degli attaccanti e Candreva.

NAPOLI-ATALANTA

Decisamente il match clou di giornata. Napoli frenato a Ferrara clamorosamente. Atalanta rullo compressore in casa contro l’Udinese. Gli azzurri non possono permettersi altri passi falsi, altrimenti il quarto posto sarebbe a rischio. Ci sentiamo di consigliare Fabian Ruiz, entrato benissimo contro la Spal sfiorando la rete in più volte, e Dries Mertens. Per gli orobici ancor prima degli uomini di fantasia, attenzione a Gosens e Hateboer. Il Napoli soffre molto sugli esterni.

CAGLIARI-BOLOGNA

Continua il momento positivo per i sardi, reduci dal pari di Torino. Per il Bologna ritorno alla vittoria contro la Samp. Si prospetta una gara vibrante e con gol per questo due consigli per parte: Nainggolan e Joao Pedro da un lato e Sansone e Orsolini dall’altro.

JUVENTUS-GENOA

Juve che si è stoppata a Lecce, sprecando molte occasioni da rete. Debutto vincente per Thiago Motta e il suo Genoa. Crediamo che i bianconeri vogliono reagire prontamente e in casa sono una garanzia. Come non consigliare Ronaldo che torna dal 1′ e Dybala (l’uomo più in forma del momento). Se lo avete, Sami Khedira è un altro da gettare nella mischia. Buffon da mettere. Per il Genoa l’unico da prendere in considerazione è Kouamé, che con la sua velocità, in ripartenza potrebbe essere insidioso.

LAZIO-TORINO

La vittoria del Franchi è stata rigenerante e una vera boccata d’ossigeno per gli uomini di Inzaghi. Mazzari invece sembra essere sempre più in bilico. Per questo motivo ci aspettiamo un Torino attento e chiuso con gli esterni Laxalt e Ola Aina (dovrebbero giocare loro per dare respiro a De Silvestri e Ansaldi in vista del derby) che potrebbero avere un ruolo importante nella gara. Nei biancocelesti Immobile non al meglio. Luis Alberto ad ispirare potrebbe risultare fondamentale.

SAMPDORIA-LECCE

Altro ko per i blucerchiati che devono riscattarsi subito. Il Lecce a Marassi arriva con grande entusiasmo dopo i pareggi ottenuti con Milan e Juventus. Per la squadra di Ranieri, in questo match, è contemplata solo la vittoria. Quagliarella potrebbe tornare al gol, Gabbiadini confermarsi. Nei giallorossi occhio a Falco, escluso con la Juve e voglioso di fare bene.

SASSUOLO-FIORENTINA

Neroverdi corsari a Verona. Fiorentina uscita sconfitta tra le polemiche contro la Lazio. Gara che ha tutto per essere spettacolare. Berardi e Caputo non si possono tenere fuori. Nella viola è la grande occasione per Boateng vista la squalifica di Ribery.

UDINESE-ROMA

Friulani che devono rialzarsi dopo la debacle di Bergamo. Roma che non deve vanificare l’ottimo successo con il Milan. Nei bianconeri da mettere De Paul (che fu decisivo lo scorso anno contro i giallorossi) mentre per i giallorossi la velocità di Kluivert potrebbe essere un fattore così come le punizioni di Kolarov.

MILAN-SPAL

Continua la crisi del Milan, più vicino alla zona retrocessione che alla zona Champions. La Spal arriva con morale dopo il pari col Napoli. Formazione ancora incerta quella dei rossoneri con molti ballottaggi in atto. Crediamo, tuttavia, che Piatek non può essere messo da parte così come Theo (il più in forma) e Calhanoglu. Nei ferraresi la fisicità di Petagna e il tiro di Kurtic possono impensierire la difesa rossonera.

Antonio Barbato

Laureato in Culture Digitali e della Comunicazione presso il dipartimento di Scienze Sociali della Federico II di Napoli. Ho conseguito un attestato di frequenza per il corso base di giornalismo, presso il centro di documentazione giornalistica di Roma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.