Guida al Fanta11, i nostri consigli per il fantacalcio: 6a giornata

Non c’è un attimo di pausa in Serie A. Dopo il turno infrasettimanale si scende subito in campo per la 6a giornata. Terza formazione del fantacalcio in meno di una settimana, c’è da fare i conti con turnover e indisponibili, i veri nemici dei fantallenatori. Noi proviamo a darvi qualche consiglio, ecco chi potete schierare e chi invece dovete lasciar fuori:

JUVENTUS – SPAL

Primo match di giornata quello tra la Juve di Sarri e la Spal di Semplici. Pur senza terzini, i bianconeri sono nettamente favoriti. Schierate tutti ma attenzione a turnover e adattamenti. Matuidi potrebbe fare il terzino sinistro, occhio ai cartellini e alla velocità che potrebbe mancargli. Sì ovviamente a Ronaldo, Dybala e Higuain ma copritevi in caso di sv. Evitate di schierare i giocatori della Spal, il solo Petagna potrebbe combinare qualcosa ma solo se non avete alternative.

SAMPDORIA – INTER

Sfida testa-coda quella tra Samp e Inter. Nei blucerchiati schierate Quagliarella che potrebbe reagire d’orgoglio oltre a Rigoni che può avere la classe giusta per trovare il colpo. Gli altri sono da evitare, soprattutto i difensori. Nell’Inter tutti consigliati. L’unica insidia potrebbe arrivare dal turnover di Conte: gli attaccanti sono da mettere tutti ma coprendosi. Sensi, Barella e Brozovic promossi come al solito dopo questo inizio di stagione. Anche difesa e Handanovic approvati.

SASSUOLO – ATALANTA

Anticipo del sabato al Mapei Stadium tra Sassuolo e Atalanta. Nel Sassuolo fiducia a Berardi e Caputo, possono fare bene in una sfida di queste. Promossi anche Defrel e Boga (in ballottaggio tra di loro). Toljan e Peluso possono invece essere evitati, gli esterni bergamaschi sono sempre clienti scomodi. Proprio loro sono dunque da schierare: Gosens l’unico sicuro del posto, poi ballottaggio tra Hateboer e Castagne, anche loro promossi. Non esitate su Zapata, Ilicic e Gomez, sanno sempre come accendere la partita. Djimsiti invece in difesa può faticare.

NAPOLI – BRESCIA

Blocco Napoli da schierare in massa. Dopo il passo falso dell’infrasettimanale la squadra di Ancelotti deve riprendersi. Confermate gli attaccanti, anche quelli che partono fuori perché il turno prima della Champions riserva sempre sorprese di formazione. Manolas l’unico baluardo della difesa, da schierare perché ha anche il bonus nel curriculum. Fate attenzione a Luperto che dovrà sostituire Koulibaly e Maksimovic. Nel Brescia schierate Balotelli e Donnarumma ma nient’altro, tutti, soprattutto i difensori, potrebbero soffrire.

LAZIO – GENOA

Pescare giocatori della Lazio in casa è sempre una buona idea. Ovviamente da lanciare Immobile e Correa, con Milinkovic e Luis Alberto a regalare assist e magari anche qualcosa in più. In difesa promosso Acerbi che di solito non sbaglia queste partite. Nel Genoa Pinamonti sa come colpire all’Olimpico e Kouamè gli vorrà fare da spalla, anche lui ha già fatto gol in questo stadio. Evitate la difesa, la Lazio è un pessimo cliente per tutti.

LECCE – ROMA

Anche la Roma deve riprendersi da una sconfitta e fa visita al Lecce in casa. I salentini sono in forma, schierate Mancosu e Falco, uno rigorista e l’altro con più fantasia di tutti. Gli altri invece sono da evitare, non è una gara facile per il Lecce. Della Roma lanciate ovviamente Dzeko e Kolarov, i top player della squadra che vogliono riscattarsi dopo lo 0-2 con l’Atalanta. Anche Florenzi e Mkhitaryan devono farsi perdonare qualcosa e potrebbero pescare il jolly. Pellegrini è in dubbio, schieratelo solo coprendovi. Nessun problema per Zaniolo che può trovare il primo gol in campionato.

UDINESE – BOLOGNA

Partita delicata per i padroni di casa che si giocano molto. Musso, l’unico della squadra, sta vivendo un buon momento, ma potrebbe subire gol. Lasagna potrebbe riscattarsi ma è in ballottaggio con Nestorovski, copritevi per entrambi. Evitate i difensori. Nel Bologna Orsolini è da schierare, anche Sansone dopo il rigore sbagliato potete lanciarlo poiché in cerca di riscatto. Medel meglio tenerlo fuori per via dei troppi cartellini. Anche nei rossoblu evitate i difensori, potrebbe essere una partita ricca di gol.

CAGLIARI – VERONA

Il Cagliari vive un momento d’oro, da confermare tutti specialmente in una sfida del genere in casa. Joao Pedro, Simeone, Nandez, passando per Pellegrini e Ceppitelli sono uomini da bonus. Un po’ di meno Cigarini ma occhio ai calci piazzati. Nel Verona Amrabat e Veloso si possono mettere. Gli altri sono da evitare, Kumbulla e Gunter non ispirano, Rrahmani solo se non avete alternative. In attacco considerate Stepinski ma con le dovute precauzioni…

MILAN – FIORENTINA

Il Milan deve riscattarsi, il primo tempo con il Torino è stato uno dei migliori della stagione, il secondo un po’ meno. Piatek ancora da schierare, alla ricerca magari del bonus su azione. Suso può accendersi ma fate attenzione perché non sta vivendo un gran momento. Chi invece lo sta vivendo è Rafael Leao. La lieta sorpresa (per ora) rossonera sta convincendo e prima o poi deve arrivare anche il bonus. Calhanoglu può soffrire, ma fateci un pensierino perchè di solito con la Fiorentina si esalta. Musacchio non è una grande scelta. Per i terzini meglio Theo Hernandez di Calabria. In una Fiorentina che ha trovato la prima vittoria, da confermare Chiesa e Ribery, gli uomini in più della squadra. Occhio a Lirola sulla fascia di Theo Hernandez. Boateng da ex intriga, ma non parte dall’inizio e dovete coprirvi.

PARMA – TORINO

Il posticipo del lunedì regala sempre sorprese. Gervinho è da schierare, può trovare il bonus (VAR permettendo). Anche Inglese è promosso, ha qualcosa da farsi perdonare. Kulusevski il jolly lo tira sempre fuori, anche Darmian è una buona idea in zona assist. Barillà questa volta può trovare un’insufficienza. Il Torino dopo la bella vittoria contro il Milan deve confermarsi. Belotti è on fire, schieratelo senza esitazioni in un momento di questi. Verdi non ha fatto bene con il Milan ma potrebbe riprendersi a Parma, promosso. Lyanco da evitare, Ola Aina invece potrebbe trovare il colpo a sorpresa.

Giancarlo Labate

Nato a Reggio Calabria nel 1998, studente di Scienze Politiche e grande appassionato di calcio. Sogno di diventare giornalista sportivo per raccontare le mie passioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.