Guida al Fanta11, i nostri consigli per la 18ma giornata

Torna la Serie A e torna il fantacalcio. Dopo la sosta natalizia si scende nuovamente in campo per la 18ma giornata che si aprirà domani alle 12.30. Ecco i nostri consigli di formazione:

BRESCIA – LAZIO

Con un Brescia in ripresa fiducia a Mario Balotelli che ha segnato anche nell’ultima giornata e vuole continuare a fare bene. Schierate anche Sabelli, che spesso arriva alla sufficienza anche con un risultato negativo. Tonali si può mettere per sperare in qualche bonus in più. Da evitare invece Chancellor e Mateju. Nella Lazio non sta benissimo Ciro Immobile ma ovviamente non potete e non dovete farlo fuori. Scalpita Caicedo, che è un altro da schierare. Correa potrebbe tornare al bonus, mentre Cataldi ha fatto gol in Supercoppa e rappresenta un jolly sui piazzati.

SPAL – VERONA

La Spal dopo la vittoria in casa del Torino cerca altri punti salvezza ed in casa contro il Verona i ragazzi di Semplici hanno l’obbligo di provarci. Petagna è sempre da schierare, così come Kurtic nonostante le voci di mercato. Di Francesco, in ballottaggio, da gestire con attenzione. Attenzione anche per Vicari e Igor che potrebbero soffrire. Nel Verona schierate Di Carmine e Veloso, sempre molto pericolosi. Promossa anche la difesa. Gunter in ballottaggio, schieratelo solo se siete coperti.

GENOA – SASSUOLO

Il nuovo Genoa di Nicola ospita il Sassuolo per cercare di rialzarsi dal’ultimo posto in classifica. Difficile prevedere il primo undici del nuovo allenatore ma cercate di affidarvi ai pilastri rossoblu. Il primo è sicuramente capitan Criscito, che batte anche i rigori. Anche Pandev è da schierare, Pinamonti invece avrà (forse) l’ultima chance da titolare dopo l’arrivo di Mattia Destro. Nel Sassuolo Berardi dovrebbe rimanere fuori per problemi fisici. Schierate Boga e Caputo, entrambi in grado di far male agli avversari. Djuricic e Traorè si possono rischiare. Evitate Ferrari e Locatelli.

ROMA – TORINO

La Roma vuole riprendere la sua marcia verso la Champions. In casa con il Torino il nostro consiglio è di schierare tutto il reparto offensivo. Dzeko e Zaniolo i più in palla, ma anche gli altri possono far bene. Copritevi bene se volete schierare Under, il rischio sv è piuttosto alto. Anche Kluivert, non al meglio, potrebbe rimanere fuori. Nel Torino Belotti è uno dei pochi che può fare bene. Verdi sempre alla ricerca del primo gol, Djidji in ballottaggio e a rischio insufficienza.

BOLOGNA – FIORENTINA

Il Bologna per continuare a far bene, Palacio e Orsolini sono da mettere, Sansone da rigorista e Soriano tornato al bonus anche. In difesa meglio Danilo di Bani, Medel a rischio ammonizione. La nuova Fiorentina di Iachini deve riprendersi da una classifica impietosa. Chiesa torna a pieno regime e formerà con Vlahovic la coppia d’attacco. Per Castrovilli è arrivato il momento di tornare al bonus, Pulgar può tornare il faro del centrocampo di un tempo e da ex è ancora più temibile. Fate attenzione a Caceres e al possibile cambio modulo che potrebbe tenerlo fuori.

ATALANTA – PARMA

Dopo il 5-0 con il Milan, l’Atalanta non vuole fermarsi. Contro un Parma rimaneggiato tutti sono promossi. L’unico handicap potrebbe essere il turnover di Gasperini con Gollini, Freuler e Muriel su tutti a rischio panchina. Nel Parma la star, oggi più che mai, è Kulusevski. Lo svedese ha appena sostenuto le visite mediche con la Juventus ma fino a giugno resterà in Emilia. Senza Gervinho e il lungodegente Inglese, sarà lui insieme a Sprocati protagonista dell’attacco gialloblu. Kucka è sempre pericoloso, Brugman invece è da evitare.

JUVENTUS – CAGLIARI

Delusione Supercoppa da smaltire al più presto per la Juve di Sarri. In casa contro il Cagliari i bianconeri devono vincere per tenere il passo dell’Inter in testa alla classifica. Via libera al tridente Higuain-Dybala-Ronaldo, così come tutti gli altri. Un po’ meno degli altri Rabiot, che non ha ancora ingranato e potrebbe soffrire in mezzo al campo. Nel Cagliari da schierare Nainggolan e Joao Pedro, con Simeone che può fare fatica allo Stadium. Nandez a rischio cartellino, la difesa a rischio insufficienza.

MILAN – SAMPDORIA

Arrivato Ibrahimovic, il Milan deve rialzare la testa dopo gli ultimi risultati che non sono stati all’altezza dei colori rossoneri. Lo svedese cerca spazio ma non dovrebbe partire titolare. Se lo avete, schieratelo, molto probabilmente troverà spazio nella ripresa. Piatek con Ibra può tornare il Pistolero di un tempo, concedetegli un’altra possibilità. Altra chance anche a Suso e Calhanoglu, mentre Theo Hernandez torna dopo la squalifica ed è da schierare. Musacchio non sta convincendo ultimamente. Nella Samp Quagliarella può rendersi pericoloso, mentre Gabbiadini sui piazzati può far male. Colley e Murillo possono soffrire più degli altri.

LECCE – UDINESE

Il Lecce deve riprendersi dopo le due sconfitte consecutive. Falco e Lapadula sono da schierare, con Farias pronto a subentrare. Mancosu può tornare pericoloso, mentre Petriccione e Dell’Orco non convincono. Nell’Udinese Okaka e Lasagna si possono schierare. De Paul invece non si può tenere fuori. Mandragora può rendersi pericoloso, mentre in difesa più Troost-Ekong di Nuytinck. La sorpresa, con qualche bonus, può essere Styger-Larsen.

NAPOLI – INTER

Big match di giornata al San Paolo tra Napoli e Inter. I partenopei sono tornati a vincere contro il Sassuolo e vogliono fermare un’Inter che sembra inarrestabile. Milik deve tornare al gol, Callejon e Insigne invece devono tornare quelli di un tempo. Fabian Ruiz non sta brillando, concedetegli un’ultima chance solo se obbligati. Luperto, con Koulibaly out, è sconsigliato. Manolas può invece esaltarsi ma l’insufficienza, contro l’Inter di Conte, è da prevedere. Tra le fila nerazzurre torna dopo la squalifica Lautaro, che vuole riprendere quello che aveva lasciato sulle spalle di Lukaku. Anche il belga ovviamente è da schierare, con Sensi che torna titolare dopo il lungo infortunio e vorrà subito tornare a far bene. Per gli esterni invece, Biraghi più di Candreva ma non rischiate eccessivamente.

Giancarlo Labate

Nato a Reggio Calabria nel 1998, studente di Scienze Politiche e grande appassionato di calcio. Sogno di diventare giornalista sportivo per raccontare le mie passioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.