Hannes Fink a ZC: “Il Südtirol è speciale per me, ho visto crescere questo progetto. Felice che Costantino sia rimasto, contento di essere un modello per i giovani”

Un legame indissolubile unisce Hannes Fink al Südtirol, una lunga storia d’amore che va avanti oramai da 17 anni, un vero record in un calcio di C dove la precarietà e l’incertezza regna sovrana. Hannes Fink rappresenta realmente lo spirito della piazza altoatesina, un vero esempio per i tanti giovani che vogliono emulare le gesta di un campione che ha contributo in maniera attiva alla crescita di questa stupenda realtà che è il Südtirol.

In esclusiva a ZonaCalcio.net è intervenuto Hannes Fink, il quale ai nostri microfoni si è soffermato sulla prima vittoria del Südtirol, sulle prospettive future e su tanto altro.

Teramo – “E’ stata una partita molto combattuta, e non siamo stati sicuramente perfetti ma l’importante era vincere, visto che si tratta pur sempre della prima giornata di campionato.”

La squadra –  “Siamo un’ottima squadra composta da calciatori esperti e giovani di prospettiva,sapientemente costruita da il direttore Bravo. Sicuramente ci sono delle compagini che partono con i favori dei pronostici e ripetersi non sarà facile, ma noi vogliamo dimostrare il nostro valore, dando del filo da torcere a chiunque.”

Costantino – “Sono contento che Rocco sia rimasto con noi, per lui parlano i numeri, mi fa piacere che questo ragazzo creda veramente nel progetto Sudtirol.”

Südtirol – “E’ una cosa speciale per me far parte del Südtirol, oramai sono 17 anni che vesto questa maglia, soprattutto in C non è facile proseguire per tante stagioni con la stessa maglia. Conosco tutti in questa splendida realtà, ho visto crescere il progetto Südtirol, ed ogni anno osservo il suo perfezionarsi.”

Crescita – “Ho visto crescere questa piazza, all’inizio ci allenavamo ogni giorno in campi diversi, e non vi erano strutture adeguate. Adesso il Südtirol è un modello di organizzazione con infrastrutture di primissimo livello, e con un progetto stadio davvero ambizioso.”

Tecnici – “Sicuramente devo molto a Sebastiani, che ho avuto nel settore giovanile e in prima squadra, inoltre non posso non citare Vecchi e Stroppa che sono stati fondamentali per la mia crescita. Adesso c’è Zanetti, che nonostante la sua giovane età, ha dimostrato di essere un tecnico straordinario.”

Ricordi – “Non potrò mai dimenticare la promozione dalla C2 con il Südtirol, come sono stati allo stesso tempo dei momenti stupendi ma anche difficili da superare la finale play-off contro la Pro Vercelli e la semifinale della scorsa stagione contro il Cosenza.”

Esempio – “Mi sento parte integrante del progetto Südtirol, ed è normale che il nostro compito diventi il formare le nuove leve e non solo sul piano squisitamente tecnico, ma anche inculcando i valori umani e principi morali che caratterizzano questa società.”

Giovani e Südtirol -“Da questo club sono partiti tanti giovani che poi hanno raggiunto grandi traguardi, l’anno scorso abbiamo avuto Sgarbi, Erlic e Broh che davvero mi hanno impressionato, mentre in passato ho visto crescere Giannetti ed El Kaddouri, ancora oggi mi sento con Mazzitelli, che è molto riconoscente nei confronti di questa piazza.”

Futuro – “Voglio continuare a giocare per altri 4-5 anni, poi mi farebbe piacere rimanere nel mondo del calcio.”

Idolo – “Da appassionato dei colori nerazzurri ero un profondo ammiratore di Ronaldo, il Fenomeno.”

Obiettivo – “L’obiettivo di un calciatore è sempre di migliorarsi, ma nello specifico voglio essere maggiormente decisivo in fase realizzativa.”

Ravenna – “Sarà una sfida ostica con una squadra ben organizzata, sicuramente Zanetti preparerà al meglio la prossima sfida e noi sicuramente daremo il massimo, cercando di migliorare il nostro calcio.”

Crisi nel calcio italiano – “Il nostro calcio sta attraversando un momento di grande difficoltà, dal quale spero che riesca ad uscire il prima possibile, è stato davvero complesso prepararsi ed allenarsi per più di due mesi senza poter scendere in campo con una certa continuità.”

 

Fotocredits: fcsudtirol.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.