Il bello del calcio, il Derby del Merseyside: Liverpool-Everton, un “friendly derby” con più espulsioni della storia

Torna la consueta rubrica Il bello del calcio con protagonista oggi il Derby del Merseyside. Il friendly derby, così chiamato per la vicinanza tra le due tifoserie, è quello che si gioca tra le squadre della città di Liverpool, capoluogo della contea inglese che sorge sulle sponde del fiume Mersey. Le squadre in questione sono Liverpool ed Everton, squadre i cui stadi, Anfield e Goodison Park, sono separati dal solo Stanley Park. È proprio questa vicinanza oltre alla particolarità delle “famiglie miste”, ovvero composte da tifosi di entrambe le squadre, a denominarlo friendly derby, derby amichevole. Tra Liverpool ed Everton infatti non ci sono mai stati scontri tra tifosi e spesso allo stadio questi sono seduti vicini.

UN PO’ DI STATISTICHE

È Liverpool la città più vincente d’Inghilterra, con 27 titoli nazionali conquistati e nessuna stagione senza almeno una squadra in massima divisione. Liverpool-Everton è anche il derby più giocato del campionato inglese, ininterrottamente dalla stagione 1962-63. Il primo derby della storia risale invece al 13 ottobre 1894 con il trionfo dell’Everton per 3-0. In totale le gare disputate sono 235 con 66 vittorie dell’Everton, 95 del Liverpool e 74 pareggi. Sono invece 262 le reti dei Toffees contro le 331 dei Reds. La vittoria più larga dell’Everton è il 5-0 del 9 aprile 1909, mentre quella del Liverpool il 6-0 del 7 settembre 1935. Un 7-4 in favore dei Reds è invece la partita che vide segnate più marcature (11). Un’altra particolare statistica, che va a sbattere contro la denominazione di “derby amichevole”, è quella relativa ai cartellini rossi. In campo infatti il derby è sentitissimo e la sfida è una della più accese d’Inghilterra. Le espulsioni, in 60 precedenti dal 1992 ad oggi, sono ben 21, segno che se sugli spalti il rispetto e l’amicizia è reciproca e leale, in campo questa lo è un po’ meno.

LA RIVALITA’ E LE TIFOSERIE

Quella tra Liverpool ed Everton è una rivalità sana, sportiva, senza nessuna questione sociale, politica o religiosa a dividere le due squadre. L’unico avvenimento nel corso della storia che ha incrinato i rapporti è stato la tragedia dell’Heysel del 1985, con i sostenitori dell’Everton che diedero la colpa dell’esclusione dei club inglesi dalle coppe europee ai propri rivali. In quel periodo i Toffees infatti avevano vinto il campionato e la Coppa delle Coppe, sfiorando anche la FA Cup persa in finale contro il Manchester United. La “riappacificazione” avvenne nel 1989 dopo un’altra tragedia, quella di Hillsbrough, che vide la morte di 96 tifosi del Liverpool in occasione della semifinale di FA Cup contro il Nottingham Forest. I tifosi dei Toffees mostrarono la propria solidarietà sin da subito, per poi, ventitré anni dopo mandare in campo con due maglie una blu ed una rossa con i numeri 9 e 6 in ricordo delle vittime. Un altro gesto solidale, questa volta da parte dei tifosi dei Reds, è datato 2007. Dopo l’uccisione dell’undicenne Rhys Jones, piccolo tifoso dell’Everton ucciso a colpi di arma da fuoco mentre giocava in strada, il Liverpool invitò i familiari ad Anfield per assistere ad una gara di Champions e fece risuonare allo stadio per la prima volta nella storia l’inno dell’Everton.

Giancarlo Labate

Nato a Reggio Calabria nel 1998, studente di Scienze Politiche e grande appassionato di calcio. Sogno di diventare giornalista sportivo per raccontare le mie passioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.