Il bello del calcio – Il Derby della Ruhr: Borussia Dortmund-Schalke 04

Per la nostra classica rubrica Il bello del calcio oggi ci spostiamo in Germania, precisamente nella regione della Ruhr, dove da ormai quasi un secolo si sfidano le due squadre più importanti della regione: Borussia DortmundSchalke 04. Due città, Dortmund e Gelsenkirchen, 30 km a dividerle, ma in comune quella classe operaia ed il lavoro nelle miniere di carbone ed acciaio. Calcisticamente parlando, un derby sentitissimo che pone le sue antiche origini negli anni ’20. Il primo incontro tra le due squadre si disputa il 3 maggio 1925 e vede la vittoria dello Schalke per 4-2.

Essendo, come detto, le squadre principali della regione il campanilismo è sempre stato al centro di tutto e la rivalità sempre più accesa. Negli anni ’30 lo Schalke riuscì ad imporsi per ben 14 volte in 16 partite, mentre dopo la seconda guerra mondiale fu il Borussia Dortmund a crescere e man mano riuscire a prevalere sugli avversari. Gli anni a venire, come quelli precedenti, mostrano statistiche altalenanti con le squadre che, a turno, hanno vissuto periodi opposti ma anche dato vita a derby spettacolari e soprattutto fondamentali per le sorti del campionato. Impossibile dimenticare quello risalente al maggio 2007 quando lo Schalke, perdendo 2-0, consegnò di fatto lo scudetto allo Stoccarda.

LE TIFOSERIE

Quando parliamo di tifoserie calde non possiamo non menzionare il muro giallo del Borussia Dortmund. La Sudtribune, la più grande d’Europa con 25 mila posti, è il vero e proprio dodicesimo uomo in campo per i gialloneri ed in questo periodo di porte chiuse la mancanza si è sentita più di tutte le altre tifoserie. Tutto lo stadio però, il Signal Iduna Park, rappresenta un catino infernale con una media superiore ad 80 mila spettatori. Tra le rivalità oltre a quella di cui stiamo parlando con lo Schalke, da ricordare il Der Klassiker che va in scena con il Bayern Monaco, squadra con la quale il Dortmund negli ultimi anni si è conteso il Meisterchale ed anche una Champions League.

Per rispondere alla Sudtribune, in contrapposizione, lo Schalke risiede nella Nordkurve della Veltins-Arena. Curiosità particolare di questa tifoseria, è il vero e proprio gemellaggio con i tifosi della Salernitana. Un gemellaggio nato da una gita di due tifosi tedeschi in Italia, a Salerno. Tra una chiacchiera e l’altra nasce una solida amicizia, rafforzata da visite reciproche che tuttora vanno avanti.

CURIOSITA’ E ANEDDOTI

Il Derby della Ruhr però, nel corso degli anni, non si è giocato solo in campo. Anche parallelamente, in termini di trofei, ci sono stati anni d’oro per le città di Dortmund e Gelsenkirchen. Nel 1997 quando lo Schalke sollevava al cielo la Coppa Uefa battendo l’Inter in finale, il Borussia Dortmund vinceva la sua prima Coppa dei Campioni contro un’altra italiana, la Juventus. Nel 2001 e nel 2011 invece i Knappen conquistavano la Coppa di Germania mentre i gialloneri il Meisterchale.

Tra gli aneddoti più curiosi sicuramente da ricordare l’invasione dei cani nel 1969. Al Rote Erde Hans Pirkner segna per lo Schalke. L’entusiasmo dei tifosi fa scattare l’invasione di campo alla quale segue quella degli addetti alla sicurezza con dei cani al guinzaglio. Gli animali, senza controllo, iniziano a mordere tifosi e giocatori tra cui Rausch e Neuser. L’anno dopo, per rispondere a questo avvenimento, il presidente dello Schalke Siebert prima della partita fa schierare quattro leoni al centro del campo intimorendo gli avversari.

Il Derby della Ruhr è dunque tutto questo, una Germania che si ferma e due squadre che si danno battaglia. Con la speranza che al più presto si torni a giocare con il pubblico ed i tifosi che rendono ancora più magica l’atmosfera.

Giancarlo Labate

Nato a Reggio Calabria nel 1998, studente di Scienze Politiche e grande appassionato di calcio. Sogno di diventare giornalista sportivo per raccontare le mie passioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.