Il bello del calcio: il derby dell’Arno, Fiorentina – Empoli

Uno dei derby provinciali più agguerriti in Italia è sicuramente Fiorentina-Empoli. Il cosiddetto derby dell’Arno riunisce le due compagni in una specie di stracittadina. Empoli è infatti proprio in provincia di Firenze e le due città distano 22 km l’una dall’altra.

STORIA E STATISTICHE

Non una lunga storia per questo derby che inizia a dare spettacolo dagli anni ’80. Il primo scontro risale infatti alla stagione 85-86 quando si giocò il quarto di finale di Coppa Italia tra Empoli e Fiorentina che vide i viola prevalere 3-0 al ritorno dopo la sconfitta 3-2 all’andata. Il resto degli scontri, eccetto altre due sfide in Coppa Italia, si sono giocati sul palcoscenico della Serie A. Per quanto riguarda le vittorie netto vantaggio della Fiorentina, che comanda con 15 successi contro i 6 dell’Empoli e i 7 pareggi, per un totale di 28 sfide. Anche i gol vedono in vantaggio i viola 46 a 25. Due delle sei vittorie dell’Empoli sono arrivate negli ultimi anni di Serie A. Nell’Aprile 2016 e 2017 infatti gli azzurri hanno ritrovato una vittoria che mancava dal 1997. Anche l’ultimo scontro, quello dello scorso Maggio, ha visto prevalere l’Empoli per 1-0.

LA RIVALITA’

Tra le due squadre, come già accennato, c’è una rivalità molto sentita dovuta alla vicinanza tra le due città che, nonostante una sia la provincia dell’altra, non si vogliono così tanto bene. La tifoseria della Fiorentina appartiene alla storica Curva Fiesole, oltre ad alcuni gruppi che presenziano la Curva Ferrovia. I primi tifosi appartenevano ai Vieusseux e al 7bello, che occupano le due curve ancora oggi. I gruppi principali della Curva Fiesole sono numericamente 3: il primo, storico, quello degli Ultras Viola nato nel 1973 e sciolto a causa degli scontri con i tifosi romanisti, nel 1983. Il loro posto lo prese, fino al 2011, il Collettivo Autonomo Viola fondato nel 1978. Attualmente la guida della Curva Fiesole appartiene al gruppo UNONOVEDUESEI.

Anche l’Empoli ha una storia di tifo particolare e interessante. Il primo gruppo di tifosi apparso al Castellani è quello dei Rangers 1976 che, il 14 Novembre dello stesso anno compaiono per la prima volta nella gradinata coperta del Castellani. Il gruppo si scioglie nel 2012 in seguito a disaccordi avuti riguardo la tessera del tifoso. Il posto dei Rangers è attualmente stato preso dai Desperados 1983, al cui capo ultrà Emiliano Del Rosso, è dedicato il settore della curva del Castellani dopo la tragica scomparsa in un incidente stradale.

Per entrambe le tifoserie il calcio rappresenta l’essenza della città. Come al solito in un derby e in una sfida del genere l’agonismo la fa da padrone e certe volte si trascende dallo sport. Chi vince è padrone della città, come in una vera e propria stracittadina, almeno fino alla prossima sfida. Al momento l’ultimo derby è stato dell’Empoli che però è retrocesso in B. Si attende dunque la risalita degli azzurri per poter nuovamente ammirare una sfida così bella e importante.

Giancarlo Labate

Nato a Reggio Calabria nel 1998, studente di Scienze Politiche e grande appassionato di calcio. Sogno di diventare giornalista sportivo per raccontare le mie passioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.