Il bello del calcio: Catanzaro-Reggina, il derby per la conquista del capoluogo

Uno dei derby più sentiti in Calabria è sicuramente il classico, disputato tra le squadre delle principali città calabresi: Reggina e Catanzaro. Il derby tra queste due squadre è quello giocato più volte in Serie B con 20 incontri e rappresenta due compagini che hanno calcato anche il grande palcoscenico della Serie A. Le gare in totale disputate, tra campionato e Coppa Italia, sono 60. Tra Reggina e Catanzaro regna comunque l’equilibrio, con un piccolo vantaggio degli amaranto sui giallorossi di 22 vittorie a 20. Sono 18 invece i pareggi. Perfetta parità invece nei gol fatti, con 67 a testa.

UN PO’ DI STORIA

Il primo derby disputato in assoluto è quello nel campionato di Prima Divisione 1930-31. All’andata a Reggio Calabria si impose la Reggina per 2-0, al ritorno invece la Catanzarese, allora chiamata così, riuscì a vincere 1-0. Qualche anno dopo si incontrano anche in Serie C, campionato 1945-46, in cui il Catanzaro vince andata e ritorno. Le due stagioni successive però la Reggina non lascia neppure un punto sul campo, stabilendo quello che per ora è il record di derby vinti consecutivamente (4). Un altro record è quello del derby vinto con maggior scarto e appartiene al Catanzaro, che si impose 5-0 nel campionato di IV Serie 1952-53.

Per il primo derby di Serie B dobbiamo invece aspettare la stagione 1965-66 che apre oltre 10 anni di sfide in cadetteria. Negli anni successivi le due squadre si alternano tra la Serie B e la Serie C, disputando anche incontri nella Coppa Italia Serie C. Proprio la sfida della stagione 1993-94, è l’ultima di una lunga serie, che riprenderà solo venti anni più tardi. Gli anni d’oro in Serie A della Reggina impediscono infatti nuovi derby, facendoli riprendere solo nel 2014. L’ultimo derby è quello dello scorso 3 Febbraio in casa amaranto finito 3-4 in favore del Catanzaro, ricordato come il derby con più marcature della storia (7).

LE TIFOSERIE

Tra le due tifoserie, strano per due squadre della stessa regione, esisteva un vero e proprio gemellaggio. Questo, a cavallo degli anni ’80 e ’90, non durò tantissimo, ma fu destinato a sciogliersi e trasformarsi nella classica, ed a quanto pare anche normale, rivalità. Una rivalità fomentata soprattutto dalla disputa, nel 1970, riguardo il capoluogo della regione, assegnato a Catanzaro, ai danni proprio di Reggio Calabria.

La tifoseria del Catanzaro ha una storia molto curiosa e particolare. Basti pensare agli anni ’70, che figurava ai primi dieci posti nella classifica delle squadre più tifate in Italia. La maggior parte dei tifosi arrivano ovviamente dalla città e da zone limitrofe. Negli anni della Serie A i tifosi hanno rappresentato una squadra all’apice della Calabria da tutte le parti d’Italia. Era molto infatti il sostegno da parte dei calabresi emigrati al Nord in cerca di lavoro che approfittavano per seguire in trasferta la propria squadra del cuore.

I gruppi ultras sono numerosi, il principale, ed anche uno dei più longevi in Italia, è quello degli Ultras Catanzaro 1973 (UC ’73), affiancato nel corso degli anni dai Wild Eagles, le SAG, gli Avulsi, la Generazione, il Gruppo Stadio e tanti altri. Di quelli rimasti oltre gli UC ’73 anche i Volti Noti e il Tipsy Group. Nel 2014-15 la Curva Ovest Massimo Carraro è stata finalista per la palma di curva più bella della Lega Pro insieme a Salernitana e Lecce.

La tifoseria della Reggina, nonostante la maggior parte dei tifosi arrivi da Reggio e provincia, è ampia ed ha molto seguito anche all’estero. Tra Svizzera, Canada, Australia, Germania e Malta, per questioni di migrazione in cerca di fortuna all’estero, non mancano sostenitori della Reggina. Anche in Giappone, grazie a Shunsuke Nakamura, a Reggio tra il 2002 e il 2005, non sono mancati estimatori degli amaranto. Il tifo reggino è rappresentato allo stadio Granillo nella storica Curva Sud. I tifosi hanno addirittura vinto, nel 1999 e nel 2000, il premio di miglior tifoseria organizzata d’Italia.

I gruppi principali sono stati i C.U.C.N, i Boys, gli Irriducibili, la Nuova Guardia e gli Ultras Gebbione. Tutti questi gruppi, ai quali nel corso degli anni si sono aggiunti i Cani Sciolti, Reggio Ultras, Quei Bravi Ragazzi e Quelli Di Sempre, hanno deciso di unirsi sotto l’unico nome di Diffidati Liberi Curva Sud RC. Tra altri gruppi da menzionare ricordiamo i Warriors e i Fighters che, con il loro scioglimento, hanno dato anche il via alla rivalità con il Catanzaro.

Giancarlo Labate

Nato a Reggio Calabria nel 1998, studente di Scienze Politiche e grande appassionato di calcio. Sogno di diventare giornalista sportivo per raccontare le mie passioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.